A cosa serve il 5 per mille, è obbligatorio? Come funziona?

Una volta c'era solo l'8 per mille, ossia la destinazione di una parte delle tasse a qualche ente religioso. Poi è stato istituito un nuovo canale a disposizione del contribuente con la possibilità di scegliere beneficiari di altri settori. Questo strumento ha preso il nome di "5 per mille".

Cos'è il 5 per mille?
Il 5 per mille non è altro che una percentuale (per l'esattezza lo 0,5%) dell'importo Irpef (tassa sul reddito persone fisiche), dovuto dal cittadino allo Stato, che, in caso di scelta del contribuente, viene destinato all'ente segnalato.

Modello CU disponibile online (ex CUD)

Vi ricordate il Cud? Bene, come ormai saprete, dal 2015 non esiste più. L'Agenzia delle Entrate ha infatti realizzato una nuova di Certificazione Unica (detta CU) entrata in vigore il 1° gennaio di quell'anno. Il documento prende il posto sia del tradizionale CUD, sia degli "altri redditi" finora segnalati in carta libera.

Nel nuovo CU 2019 è presente anche una sezione dedicata al cosiddetto "Bonus 80 euro" (alla voce "Credito Bonus Irpef"), entrato nelle tasche dei lavoratori dipendenti con reddito annuo inferiore a 24/26 mila euro.

Bonus mobili, detrazione per arredi. Come funziona?

Bonus mobili ed elettrodomestici 2019

Con la legge di Stabilità approvata a fine dicembre sono state prorogate le procedure che permettono di usufruire del cosiddetto "Bonus mobili".

Cos'è il "Bonus mobili"
In pratica è possibile detrarre le spese sostenute per la ristrutturazione o l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in abitazioni già coinvolte da lavori di ristrutturazione.

Detrazioni fiscali casa: risparmio energetico e ristrutturazione

Anche nel 2019, come riferito nella Legge di Stabilità, saranno prorogate le detrazioni Irpef e Ires previste dal decreto e che riguardano la "Riqualificazione energetica degli edifici" (si può recuperare il 65% dei costi) e la "Ristrutturazione edilizia", nonché il "Bonus mobili" (detrazione al 50%) e il "Bonus verde".

Inizialmente il termine ultimo per usufruire delle agevolazioni era la fine dello scorso anno; adesso, invece, viene fatto slittare. La nuova scadenza è stata fissata al 31 dicembre 2019.

Musei gratuiti la prima domenica del mese (elenco)

La "Domenica al Museo" (gratis), ad entrata libera, sta dando i suoi frutti. Il prossimo appuntamento è fissato, ovviamente, per la prima domenica del mese. Per dettagli vedi i riferimenti all'interno del seguente articolo.

Sembra che piano piano le alte sfere della cultura nostrana stiano adottando alcune iniziative volte alla diffusione artistica, storica nel più importante paese fornitore di bellezza. Il nostro patrimonio è maggiormente apprezzato all'estero che da noi cittadini. Il gusto per l'arte sembra non tocchi ampie fasce della popolazione, attratte da altre forme di divertimento, come cinema, televisione, centri commerciali.

Mappa online dei terremoti in Italia. Dati e storia

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia mette a disposizione, sul suo seguitissimo portale web, una mappa che descrive in modo preciso la situazione sismica del territorio italiano.

Sappiamo che il nostro Paese, il "Bel Paese", si trova in una zona del pianeta particolarmente movimentata nel sottosuolo. La placca africana spinge verso nord, contro quella euroasiatica. Il punto di incontro tra le due grandi masse è proprio dove siamo noi. Infatti, è da queste spinte che si sono formate le Alpi e hanno visto la luce gli Appennini.

Terremoto Emilia Romagna. Aggiornamenti e informazioni

Terremoti registrati in Emilia Romagna

Terremoto a Ravenna (14-15 gennaio 2019). Scuole chiuse
15 / 01 / 2019 - Ecco i dati divulgati dall'INGV sulla scossa registrata la passata notte dalle parti di Ravenna, per la precisione a 11 km dalla città.
Ore 00.03 di martedì 15 gennaio 2019, magnitudo 4.3 (Mw). Epicentro quasi sul mare, a 25 km di profondità.
Altra città nel raggio di 20 km è Cervia. Terremoto avvertito anche a Bologna.