Fac-simile schede elettorali. Elezioni Politiche 2018

Domenica 4 marzo, dalle 07.00 del mattino fino alle 23.00 di sera, si voterà per decidere il nuovo Governo. Terminata la legislatura, iniziata cinque anni fa, gli elettori sono chiamati ad esprimere le proprie preferenze in occasione delle elezioni politiche 2018.

Vi abbiamo mostrato tutti i simboli dei partiti e il loro programmi (trovate i collegamenti in "Risorse", più in basso). Ora è il turno della scheda elettorale: come sarà?

Il fac-simile è stato divulgato dal Ministero dell'Interno.

Le due schede avranno colori diversi. Quella della Camera è di colore rosa, mentre quella del Senato è di colore giallo. Per il Senato potranno votare solo gli elettori che abbiano compiuto i 25 anni.

Come si vota? Casi particolari
Sulla copertina della scheda elettorale vengono ricordate le modalità del voto valido. Eccole:
Il voto si esprime tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta ed è espresso per tale lista e per il candidato uninominale ad essa collegato. 
Se è tracciato un segno sul nome del candidato uninominale il voto è espresso anche per la lista ad esso collegata e, nel caso di più liste collegate, il voto è ripartito tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti nel collegio.
Quindi, vale il voto facendo una X sul simbolo scelto (la preferenza andrà a quel partito/quella lista) e vale, in alternativa, il voto al candidato uninominale (in questo caso la preferenza andrà alla lista collegata o, in caso di più liste/partiti, sarà suddiviso tra le liste relative).

Altri casi
  • Elettore traccia un segno sul candidato uninominale e un segno sul contrassegno della lista nonché i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale:
    voto valido a favore sia del candidato uninominale sia della lista.
  • Elettore traccia un segno sul contrassegno e un segno sulla lista di candidati nel collegio plurinominale della stessa lista:
    voto valido a favore sia della lista sia del candidato uninominale..
  • Elettore traccia un segno, comunque apposto, sul candidato uninominale e un segno su un rettangolo contenente il contrassegno di una lista cui il candidato non sia collegato
    voto nullo, non è previsto il voto disgiunto.
Fac-simile scheda elettorale, elezioni politiche 2018

Camera (rosa):
Fac-simile scheda elettorale per elezioni politiche 2018 (Camera)

Senato (gialla):
Fac-simile scheda elettorale per elezioni politiche 2018 (Senato)
Risorse
Seguono articoli su precedenti elezioni politiche (2013)

20 / 02 / 2013 - Sul sito internet della Prefettura, sono stati pubblicati i fac-simile delle schede elettorali che i piemontesi troveranno domenica e lunedì in occasione delle Elezioni Politiche 2013 (la scheda della Camera, la scheda del Senato).

Ricordiamo che si voterà domenica 24 febbraio dalle ore 8 alle ore 22 e lunedì 25 febbraio dalle ore 7 alle ore 15.

Di seguito le schede elettorali:

CAMERA:

Fac-simile scheda elettorale per elezioni politiche 2013 (Camera)

SENATO:
Fac-simile scheda elettorale per elezioni politiche 2013 (Senato)

Il Ministero dell'Interno ha reso noti i fac-simile delle schede elettorali che troveranno gli italiani invitati a votare il prossimo 24 e 25 febbraio per le Elezioni Politiche 2013. Sulla pagina creata dal Ministero dell'Interno troverete 14 foto, contenenti diverse schede, a seconda della Regione di appartenenza.
  • Anonimo - Io sono una lavoratrice da più di 20 anni ho sempre lavorato con la busta paga lavorando alle poste di italiane di Milano, ed ho sempre pagato i contributi, avendo una busta paga in regola. Sono nata e cresciuta a Milano da genitori milanesi, eppure vivo in un monolocale di 28 metri mentre i miei vicini di casa peruviani a Milano da neanche 1 anno vivono in una casa grande e comoda come possono succedere queste cose?
  • Enrico - E' possibile che in una sede elettorale, dove ci sono due o più sezioni, là dove c'è bisogno di sostituire un scrutatore entrasse per prima solo il più anziano? I giovani entrano soltanto se in quella sezione ne vengono a mancare due? O vale per tutte le sezioni della sede elettorale entrare prima il più anziano e poi il più giovane.
  • Enrico - Sarebbe opportuno mettere a disposizione dei cittadini un fac-simile (fedele alla scheda che gli verrà consegnata nel seggio) della scheda elettorale regione Lazio per evitare l'impatto con la scheda all'interno dell'urna possa disorientare il votante.
  • Anonimo - Non devi fermarti alla busta paga chiedi consigli ai tuoi vicini peruviani.

2 commenti:

  1. Salve gaie dei consigli pratici che ci sta fornendo,
    mediamente in una sezione quanti votanti ci sono?
    non ho capito come si gestiscono quei fogli con tanti numeri per lo spoglio. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, non si può fare una media dei votanti per sezione. Dipende dal numero di elettori, dai dati storici di affluenza, dalla sezione, dalla grandezza del Comune... possono essere 100 come 1000...
      Quali sono i fogli con tanti numeri che intende?

      Elimina

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione