Milano: compensi elezioni, referendum (scrutatori, presidente). Importi e pagamenti

Il Comune di Milano ha comunicato le date e le modalità previste per il pagamento dei compensi destinati ai presidenti di seggio, ai segretari e agli scrutatori.

Non è stata un'impresa semplice, soprattutto con l'istituzione del cosiddetto "Election Day" che prevede votazioni e spoglio nella stessa giornata, la domenica, con un conseguente orario di impiego che si dilata notevolmente rispetto al passato, arrivando oltre le 20 ore consecutive (16 ore di seggio dalle 7 alle 23, e dalle 3 alle 4-5 ore di scrutinio) fino a tarda notte.

Ma è tutto finito, ormai da dieci giorni. Manca solo più l'onorario. Ricordiamo che per questa tornata elettorale, caratterizzata in Lombardia dal doppio voto (elezioni politiche e regionali) i presidenti di Seggio percepiranno 224 euro (cioè 150 euro più 37 euro per ogni scheda elettorale in più, oltre la prima; in tutto erano tre schede: 150+74), mentre scrutatori e segretari, 170 euro.
Per i seggi speciali: presidenti 90 euro e scrutatori 61 euro.

Messo in chiaro l'importo a cui si ha diritto, passiamo ai fatti.

Finalmente è quasi giunto il tempo degli onori per i componenti dei seggi elettorali. O, meglio, sta per arrivare il momento di riscuotere i compensi previsti per il lavoro svolto durante le ultime Elezioni Politiche, del 4 marzo scorso.

Forse il quasi è un po' esagerato, poiché ci vorrà ancora un mese prima di poter ricevere i soldi.
Infatti, dal Comune di Milano, abbiamo saputo che i componenti di seggio potranno recarsi presso una qualsiasi filiale, della Banca Intesa Sanpaolo, a partire da lunedì 16 aprile 2018.
Basterà presentarsi allo sportello con documento d'identità e codice fiscale.

Scadenza: ci sarà tempo fino al 30 novembre 2018, dopodiché ci si dovrà rivolgere direttamente alla Civica Ragioneria.

Gli scrutatori possono utilizzare questo indirizzo email per le comunicazioni: DSC.ElettoraleAlbi@comune.milano.it.

Potrebbero interessarti:
Seguono testi di elezioni precedenti

11 / 04 / 2016
Il prossimo appuntamento con le elezioni è stato fissato per domenica 17 aprile. In realtà si tratta di un referendum e sono in molti, tra i milanesi, ad essere stati nominati o scrutatori o presidenti di seggio. Poi sarà la volta delle elezioni amministrative (comunali) del 5 giugno.

Intanto possiamo già segnalarvi gli importi previsti per i vari componenti di seggio impegnati al referendum del 17 aprile: 130 euro al presidente di seggio (79 euro in caso di seggi speciali); 104 euro al segretario e agli scrutatori (53 euro in caso di seggi speciali).
Mentre, chi parteciperà alle elezioni amministrative del 5 giugno: 150 euro al presidente di seggio (90 euro in caso di seggi speciali); 120 euro al segretario e agli scrutatori (61 euro in caso di seggi speciali).

Il pagamento dei compensi avverrà poi a partire dal 1° luglio 2016. Basterà recarsi presso una filiale della Banca Intesa Sanpaolo, muniti di documento d'identità valido.
Sarà possibile utilizzare questo metodo fino al 31 dicembre 2016 (scadenza prevista dal Comune di Milano). In seguito ci si dovrà rivolgere alla Civica Ragioneria.

08 / 07 / 2014
Elezioni Europee, del 25 maggio scorso.
Compensi: presidenti di Seggio percepiscono 120 euro, mentre scrutatori e segretari, 96 euro.
Il Comune di Milano avverte tutti coloro che hanno prestato servizio dell'avvio dei pagamenti. Da lunedì 14 luglio basterà presentarsi nelle filiali di Banca Intesa Sanpaolo, mostrando un documento di identità valido (non scaduto) e il codice fiscale, per ricevere l'importo previsto. Attenzione, si potrà ritirare la somma fino al termine di quest'anno, 31 dicembre 2014, dopodiché sarà necessario recarsi presso la Civica Ragioneria.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione