Referendum 2011, i quattro quesiti (acqua, nucleare, legittimo impedimento)

Per i referendum al voto il 12 e 13 giugno. Pubblicati nella Gazzetta ufficiale i decreti presidenziali che indicono i referendum popolari

Riassumendo, i quattro quesiti proposti riguardano: la privatizzazione dell'acqua con i primi due (si vota SI se non si è d'accordo, si vota NO se si è favorevoli), la produzione di energia nucleare (si vota SI se non si è d'accordo, si vota NO se si è favorevoli), mantenimento del legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri (si vota SI se non si è d'accordo, si vota NO se si è favorevoli).

Per quanto riguarda la privatizzazione dell'acqua, il primo quesito è di carattere generale: privatizzazione di servizi tradizionalmente gestiti dallo Stato, dalle amministrazioni comunali, ecc... ; il secondo quesito, invece, è più specifico: in pratica riguarda una norma che permette ai privati di alzare il prezzo dell'acqua in base a quanti soldi investono in tale servizio. Ad esempio, se io (privato) investo 100 sull'acqua che ti vendo, tu mi paghi 10 ogni volta che utilizzi i servizi idrici; se io investo 200, tu mi paghi 20 (i numeri non sono reali, è solo un esempio pratico per spiegare cosa prevede la legge).

Dobbiamo solo ricordare che tali provvedimenti sono stati già approvati dal Parlamento e quindi il SI o il NO si riferiscono alla nostra volontà di annullare o meno tali norme.
  • a) referendum popolare n. 1
    Modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici di rilevanza economica. Abrogazione;
  • b) referendum popolare n. 2
    Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma;
  • c) referendum popolare n. 3
    Nuove centrali per la produzione di energia nucleare. Abrogazione parziale di norme;
  • d) referendum popolare n. 4
    Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n. 51, in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei Ministri e dei Ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n. 23 del 2011 della Corte Costituzionale.
Per vedere i risultati e le percentuali: Referendum 2011, vince il SI su tutti i quesiti.

Per lasciare un messaggio vai in fondo e compila il box commenti. La pubblicazione avverrà in seguito ad un nostro controllo, nel giro di qualche minuto. Non sono ammesse/i parolacce, offese e neanche i messaggi totalmente scritti in MAIUSCOLO
  1. Anonimo - Non ho capito... si vota sì se si è d'accordo e no se si è favorevoli? e se fossimo contrari cosa diavolo si dovrebbe votare?
    EDT per anonimo - Salve, come spesso accade nei referendum, vale la doppia negazione, ossia, si vota SI se si è favorevoli all'abrogazione della legge in vigore (vengono in questo caso definiti "referendum abrogativi") e si vota NO se si vuole mantenere valida la legge.
    Sono decreti già approvati dal Parlamento (acqua, nucleare, legittimo impedimento); al cittadino si chiede se vuole far cadere tali leggi, eliminarle.
    Quindi si vota, come descritto nel testo, "SI" se NON si è favorevoli al mantenimento di tali leggi, create per il nucleare, il legittimo impedimento e la privatizzazione dell'acqua. Altrimenti si vota "NO" se si è d'accordo con queste scelte fatte dal Governo e approvate dal Parlamento. Buon proseguimento.
  2. ROBERTA - Mi auguro che i cittadini italiani vadano a votar e in massa, e spero che votino SI, al di là di quello che voteranno, bisogna andare sempre a votare, è un nostro diritto e un nostro dovere, non prossimo demanda scelte così importanti a gente messa li dalle lobby di partiti. votiamo sempre, prima che ci tolgano anche il diritto al voto. donne a noi hanno dato il diritto di voto nel 1948, non perdiamolo. VOTATE
  3. Franco - Vivo da 40 anni in Germania. ATTENZIONE connazionali all'estero. Noi abbiamo la possibilità di votare per corrispondenza e riceveremo a casa il plico. Per coniugi: aggiungete alla buca delle lettere anche il nome di ragazza di vostra moglie. Tantissimi plichi tornano indietro perché il postino non conosce il cognome. Bisogna votare numerosissimi, se la partecipazione al voto è bassa c'è il rischio che a noi venga tolto il diritto di voto. Io voterò SI per tutti e quattro i referendum, il che significa che SI, sono d'accordo che vengano abrogati/annullati tutti e quattro i quesiti. Cav. Franco
    (Circoscrizione Consolare di Colonia)
  4. Mr - Si SI SI SI io ci sarò e voterò SI per 4 volte
  5. Anonimo - Tanto per noi cosa cambia? loro fanno sempre come gli pare ......vedasi il referendum per togliere i soldi ai partiti
  6. Anonimo - Ha ragione l'ultimo commento io devo perdere del mio tempo per votare e poi fanno come vogliono ? ma non ci penso nemmeno
  7. Gigi per Anonimo - E' proprio non votando che fanno quello che vogliono...
  8. Adry - Per l'abolizione del nucleare abbiamo già votato e oggi siamo ancora da capo, mi chiedo: serve??? ma comunque vado lo stesso a votare e voterò 4 si anche se politicamente non sono schierato con i presentatori dei referendum ma quello che è giusto per i Cittadini Italiani è da sostenere. Questo è un invito per andare a votare. Adry
  9. Anonimo - Se non si va a votare il voto è automaticamente NO... quindi chi non va ha già scelto...
  10. Marco - Ci sarò per votare Sì Sì Sì Sì
  11. Anonimo - Tutti a votare si
  12. Lulu - Si deve votare quattro si!
  13. Anonimo - I 4 quesiti referendari sono abrogativi: votando SI si esprime contrarietà al nucleare, privatizzazione dell'acqua e legittimo impedimento, se si vota NO si vuole annullare l'effetto abrogativo del referendum quindi si è favorevoli ai tre punti sopra citati! votiamo tutti 4 SI per il futuro dei nostri figli!
  14. Ppp75chef - Utilizzate il vostro tempo perché utilizzare un diritto per cui molti hanno lottato non è tempo perso ma è un atto di civiltà.
    Votate per non fare il loro gioco, se non servirà niente allora ci organizzeremo per la rivoluzione
  15. Vania - Votate sempre perché è proprio questo menefreghismo dell'italiano medio a fregarci tutti. Da tenere presente che l'ultimo referendum valido risale addirittura al giugno del 1995. E se andando a votare pensate "loro" fanno sempre come vogliono pensate se non ci andate cosa possono fare.
  16. Pino - Con il voto, tutti i cittadini diventano protagonisti delle scelte politiche di un paese democratico. Per esercitare questo diritto in modo consapevole sono necessarie alcune condizioni, per esempio: libertà di espressione, libertà di associazione, ma anche educazione e senso critico. Diversamente -come nei regimi dittatoriali- il consenso può essere manipolato e i cittadini diventano massa amorfa, vittime della propaganda. Rifletti e vai votare SI
  17. Diego - ANDIAMO SEMPRE E COMUNQUE a VOTARE per far vedere che siamo un popolo democratico !
  18. CAOS0 - Faccio i complimenti a chi ha impostato i quesiti: davvero dei maestri per confondere ancor di più le idee. Votare sì per dire no...io rappresento la media nazionale in relazione a cultura e preparazione, ad esempio come posso esprimermi correttamente sul servizio idrico integrato e dare una risposta sulla: Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito. Abrogazione parziale di norma;????
  19. Simone - Non fornirò le mie posizioni riguardo alle proposte (sarebbe anche poco produttivo dal momento che io non ho diritto di voto) ma mi limiterò a proporre ragionamenti che coinvolgano in particolare le prime due tematiche invitando tutti quanti ad abbandonare il semplicismo a favore di una riflessione pragmatica sulle conseguenze, sulle implicazioni e sui requisiti delle scelte politiche che si stanno per compiere. La motivazione contingente che mi porta a questo discorso è quanto mai banale: ho trovato su un noto social network una "catena" che invitava, mediante argomentazioni illogiche, a votare SI a tutti e 4 i referendum e, temendo io un'impulsiva scelta massiva mi sono ritrovato a scrivere questo messaggio indirizzato ad ogni individuo. Cito ora, per la forte convinzione della sua manifesta irrazionalità, il messaggio rinvenuto nel social network: [Le statistiche dicono che tu non sai che il 12 giugno c'è il referendum, però non dicono che eviterai accuratamente di andarci fregandotene, fino a quando non ti accorgerai di pagare 100€ al mese per l'acqua potabile, di avere una centrale nucleare davanti casa, e di avere.... Forse è meglio che voti SI a sti 4 referendum. (copia e incolla)].
    Vorrei entrare ora nel merito del mio ragionamento, collegando la privatizzazione dell'acqua e le centrali nucleari. La principale obiezione apportata da quella fascia della popolazione che spesso e volentieri si definisce "quelli che non si fanno ingannare", e che ancor più spesso rivendica spirito critico e libertà di pensiero, è che con la privatizzazione dell'acqua i cittadini diventeranno succubi delle aziende che distribuiranno questo bene primario, perdendo la loro certezza di veder garantita l'acqua, se non a prezzi esorbitanti. Ebbene è un'affermazione per cui sento di non avere le capacità e le informazioni necessarie per procedere a una confutazione, tuttavia ho la pretesa immodesta di impostare un ragionamento atto a scavalcare quest'incombenza. Il ragionamento si avvia coll'esplicazione della "Geotermia", una tecnica (con elevati costi di installazione, lo confesso) con cui, tramite l'esecuzione di fori a diverse profondità, è possibile recuperare l'acqua a diverse temperature mediante una pompa alimentata da pannelli fotovoltaici. In Trentino Alto Adige vi è un comune che ha guadagnato l'indipendenza energetica, e che si è reso autosufficiente a livello cittadino, per cui la città produce e ricava tutta l'acqua e l'energia di cui ha bisogno per funzionare. Ora, nella legislazione attuale questa pratica incontra due impedimenti forti, la gestione e la distribuzione di acqua e di energia elettrica. E' noto che io come cittadino semplice non posso produrre energia elettrica per conto mio, ma se la produco la devo vendere a una compagnia elettrica da cui ricomprarla (folle vero?), con l'acqua dovrei fare la stessa cosa verso lo Stato, ed ecco che si inserisce il nucleare. Se noi decidiamo di negare l'installazione di centrali nucleari a favore di impianti di centrali di produzione di energie alternative dobbiamo comprendere il vero potenziale di queste ultime. Questo potenziale è racchiuso nell'autosufficienza del piccolo centro, della casa o della piccola comunità, ma per rendere questo possibile è necessario slegare la produzione e la distribuzione di acqua ed energia dalla grande organizzazione a favore di un loro legame con il piccolo nucleo. Chiedo scusa, ma ora contravverrò alle garanzie date in precedenza, per dare, invece, la mia personale opinione sui referendum. Tra il SI e il NO e io direi di votare un bel.. DATECI IL TEMPO DI PENSARCI CON ATTENZIONE
  20. Emily - 4 SI!! Andate a votare! E' importante, è la NOSTRA VITA! .. e il referendum è l'unica risorsa reale e concreta in mano a noi e noi soltanto! Votiamo, raggiungiamo il quorum, dimostriamogli che non è vero che possono fare sempre ciò che vogliono e che gli conviene! Facciamoci rispettare! E' già uno scandalo abbastanza vergognoso che, chissà come mai, di questo referendum non ne sta parlando nessuno... E.
  21. Ghe pensa mì - NON voglio la centrale NUCLEARE davanti casa per cui voto SI. C'è già abbastanza monnezza. tuttavia ci sono tante di quelle fonti di energia pulite che con il tempo saranno sempre meglio sfruttabili! approfondiscano su queste
  22. Fabrizio - Pienamente favorevole alle centrali nucleari. Aprite gli occhi e la mente, le centrali sono appena oltre il confine. Dipendiamo dai nostri vicini di casa e gli regaliamo montagne di denari che dovrebbe rimanere in Italia per la nostra economia. Fukushima era obsoleta e dovevano chiuderla prima del disastro.
  23. Clod - 12 giugno proprio nel mezzo delle due settimane di ferie estive che mi toccano questo anno ovvio che non andrò ma perché non vengono fatte in aprile o ottobre?
  24. Gigi per Fabrizio - Scusa ma... il fatto che i tuoi vicini di casa buttano spazzatura a terra e bruciano plastica nella stufa dovrebbe indurre anche te a fare altrettanto? Gli Usa non realizzano più centrali perché ormai i costi hanno superato i benefici. E le scorie? Non dovremmo pagare ugualmente la Francia per smaltirle? E l'Uranio? Pensi sia infinito? Ad ogni modo dobbiamo pagarlo per averlo. Le scorie radioattive durano 200 mila anni: chi può garantirne la sicurezza? In Olanda sfruttano il movimento delle onde del mare per produrre energia (noi siamo circondati dall'acqua), altri usano l'eolico (noi siamo pieni di valli con forti correnti), altri ancora il fotovoltaico (noi siamo il paese del sole). Ancora: vorresti una centrale davanti a casa tua? Dove le costruiamo queste centrali? L'Italia è in grado di garantirne la manutenzione efficace e puntuale senza il solito "ma-si, tanto nessuno ci fa caso, basta una mazzetta e ti do l'ok..."? Siamo l'unico paese che non ha il nucleare in Europa. Per una volta che siamo primi in qualcosa di positivo.... niente, eh?
    Informiamoci prima di maturare un'idea e di decidere sul nostro futuro.
  25. VERGOGNA! - "Ha ragione l'ultimo commento io devo perdere del mio tempo per votare e poi fanno come vogliono ? ma non ci penso nemmeno" "12 giugno proprio nel mezzo delle due settimane di ferie estive che mi toccano questo anno ovvio che non andrò ma perché non vengono fatte in aprile o ottobre?"
    Che tristezza. Mi vergogno di condividere con voi non il fatto di essere italiano, ma proprio di appartenere al genere umano. Altrove si combattono guerre per ottenere il diritto al voto, e voi lo calpestate così. Qualche mesetto in un qualsiasi regime repressivo forse vi farebbe bene... Ah, dimenticavo. Dopo che ve ne sarete fregati di sprecare il vostro preziosissimo tempo per dedicare il tempo a votare i referendum, non venite a lamentarvi quando, a parità dei consumi attuali, tra qualche mese vedrete la bolletta dell'acqua salire rapidamente a cifre astronomiche.
  26. Flavio - Puntiamo sull'energia pulita, sfruttiamo le doti che madre natura ci ha regalato (acqua, sole e vento), sono sicuro che il popolo italiano schiaccerà la classe politica corrotta che da anni ci governa.... SI 4 volte
  27. Stefano - Quando vedo scritto "perdere tempo per votare" mi viene la nausea. Quanto cavolo di tempo ti costerà mettere quattro X . 5 minuti ????
  28. Anonimo - Spiace leggere di cittadini, dico cittadini, che adducono a pretesto per non partecipare al voto, il fatto di perdere tempo prezioso, utile per fare altre cose.
    Questi sono i nuovi qualunquisti, inconsapevoli del fatto che se siamo a questo punto in Italia (e non solo) lo dobbiamo anche a loro. Trovo che questo la dica lunga su come siamo messi... spero solo che coloro che la pensano in questo modo siano in pochi... ma la mia fiducia è ai minimi storici. Per quello che mi riguarda, ho un figlio che compie i 18 anni a ottobre, ed è molto dispiaciuto di non poter dire la sua solo per quattro stupidi mesi... come dice lui. Forza "METTIAMOCI IL QUORUM".
  29. Nino - Ma ci avete fatto caso che siamo sempre più poveri , mentre gli amici dei politici sono sempre più ricchi? Fanno le leggi solo per arricchire la loro cerchia. Votate 4 SI e mandateli a casa!!
  30. Gino - Al di la della filosofia spicciola, per esprimere un voto adeguato al referendum è meglio analizzare gli effetti delle norme in questione. Acqua: Roma ha già collaudato l'affidamento alla Velia del servizio, triplicate le bollette e 36.000 famiglie morose (alle quali hanno razionato o tagliato l'erogazione). Nucleare: già abrogato nel 1987 si ritorna sul luogo di un delitto mai consumato (solo nelle tasche dei cittadini per essere precisi si consumò!). Non ci sarà il quesito comunque. Legittimo impedimento: recita la costituzione che tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge (che già questi si fanno su misura), quindi cosa vogliamo dire che c'è qualcuno al di sopra della legge? Non è per il povero B., è per una questione di legittimità. Tutti gli imputati devono poter essere processati dai giudici. (compresi quelli di sinistra!)
  31. Anonimo - Spero solo che i nostri connazionali attivino il cervello prima di votare per il nucleare
  32. Riccardo - Sperando non si ottiene niente, bisogna diffondere a tutti le proprie idee, non ci sarà un altra occasione, noi voteremo SI SI SI SI
  33. Dina - Votare è un dovere di tutti..
  34. Lapo - Questi 4 quesiti sono spazzatura, a chi ci comanda non gliele frega nulla di noi cittadini italiani e della nostra sorte, infatti col nucleare bisogna far mangiare la mafia, con l'acqua bisogna far mangiare le società straniere, col legittimo impedimento bisogna far mangiare silvio e con l'affidamento degli affari pubblici manganeranno tutti gli altri... tranne noi cittadini che pagano le tasse che continueremo sempre e solo a pagare tasse ..... evviva l'Italia evviva i nostri politici... sinistra, centro, destra, vaticano, solita schifezza ladra ciao Lapo
  35. Gavardo - Io non andrò a votare.
  36. Alex70 - Si vota tra Aprile e giugno per legge. Solo un referendum fu votato in autunno e per far questo è stato necessario fare un decreto legge. Non avere accorpato il referendum alle amministrative c'è costato 400 milioni di euro, ma non sono nulla contro i 64 mld di euro che c'è in gioco. Il primo quesito non riguarda solo l'acqua ma tutte le aziende di servizio, quindi anche trasporti locali e raccolta rifiuti, se non si abroga la legge sarà tutto privatizzato. Per arrivare a questo referendum c'è voluto un anno e mezzo di lavoro fatto. Tutti quelli che hanno permesso di arrivare a questo risultato lo hanno fatto a titolo gratuito in quanto tutti volontari e impiegando il proprio tempo libero e molte ore di sonno, e qualcuno non ha 5 minuti di tempo? Sappi che se vai in vacanza in Italia ti puoi far mettere come rappresentante di lista e votare nella zona in cui vai in vacanza. I quesiti non sono complicati siamo noi che ce li complichiamo. I referendum sono abrogativi. I quesiti ti chiedono se vuoi abrogare o meno quella legge o parte di legge che fa una certa cosa. Es. Vuoi tu abrogare l'articolo della legge che impone la privatizzazione delle aziende di servizio per cui anche acqua) entro la ine del 2011. Cosi è più chiara no? Per Simone non c'è un terza risposta c'è stato tanto tempo per informarci ed ora è il momento di decidere. Andate sul sito acquabencomene. net. Scusate la durezza ma è dal 2003 che stiamo facendo la battaglia sul acqua.
  37. Vito - Da Italiano io mi vergognerei a dire "io non vado a votare", come è possibile che la gente sia così menefreghista.... è nei nostri portafogli che vengono a frugare questi ladroni è della nostra salute che stiamo parlando. Votate si in tutti i quesiti, o avete la testa solo per dividere le orecchie?
  38. Anonima - Perdoni la mia sfrontatezza, (sig.. Simone) ho letto il suo commento e non mi trovo d'accordo col suo pensiero. Ho ammirato il suo interesse nel ricercare pro e contro di questo referendum ma in maniera ben più semplice di come ha espresso lei il suo pensiero sarò felice di farle notare che consentire la costruzione di centrali nucleari nel nostro paese è un pericolo non indifferente e la privatizzazione dell'acqua non porterà alcun guadagno al cittadino semplice.
  39. Stefano - Per tutti quelli che hanno detto che non voteranno, se un domani in Italia ci sarà un incidente nucleare, con migliaia di morti e contaminati, porteranno addosso i segni del vostro menefreghismo per intere generazioni
  40. Alex - Salta il referendum, passa l'acqua, passa il legittimo impedimento, te fanno crede che salta il nucleare. Due anni scoppierà qualcosa che farà dimenticare Fukushima, se farà il nucleare. E' scritto..
  41. CHECCO - Solo con il REFERENDUM noi possiamo dire la nostra opinione e falla valere. Dimostriamo a quelli che siedono sulle poltrone delle due camere del parlamento italiano, che siamo più intelligenti di loro e che sappiamo discernere ciò che è bene e ciò che è male. che siamo più intelligenti di loro che si scannano davanti alle telecamere e al mondo intero. Che vogliamo essere governati da veri uomini e no da quacqueracqua come stanno dimostrando di essere. Quindi il 12 e 13 giugno andiamo tutti a votatare per un "si" democratico e civile, non permettiamo a nessuno di metterci i piedi in faccia. VOTATE Si, si, si, sii
  42. La Cri - Sono una ragazza interessata al mio futuro, perché se non si va a votare è automaticamente no?
  43. Fe - Chi dice che è inutile andare a votare non sa evidentemente di cosa sta parlando. Votare è un nostro diritto, ma lo vedo anche come un dovere civico: se avete un pensiero esprimetelo, fate quello che tutti i cittadini dovrebbero fare. Se non votate invece abbiate almeno la coerenza di stare zitti, di non lamentarvi, perché non votando fare automaticamente quello che vogliono loro.
  44. Gerry - Vota 4 SI... e non mancare!!
  45. Max - Abbiamo un cervello, quindi si vota 4 volte SI, viva l'Italia e non forza I.
  46. Lovi - Potrebbe essere l'ultima volta che ci fanno votare, perché è una cosa che da fastidio ai nostri politici. Loro vogliono avere ACQUA-ENERGIA-IMMUNITA a noi il resto (poco più di nulla)
  47. Anonimo - Votiamo ragazzi votiamo... è tutto ciò che ci rimane!
  48. Andrea - Per favore mi potreste spiegare cosa è il legittimo impedimento?
  49. (50esimo commento)Anonima - Ciao sono una studentessa di giurisprudenza e devo convenire con Caso quando accusa la poca chiarezza dei metodi informativi su questioni così tanto rilevanti per noi tutti... anche se evidentemente, da quanto leggo con mio immenso dispiacere, molti commenti costituiscono l'abnegazione di tutto quello per cui migliaia di persone hanno dato la loro vita. Quando guardiamo film come "Amistad, Brave earth, La vita è bella" e tanti altri...o ci capita di pensare a personaggi della storia il cui solo ricordo ci inebria del sapore più profondo di libertà, non siamo certi restii a commuoverci. Quanti hanno sperato nella Beatificazione, appena avvenuta tra l'altro, di un uomo che ha insistentemente ribadito il concetto di una libertà non convenzionale, non vincolata se non dal proprio buon senso??!! Eppure quando tocca a noi edificare la storia, quando è il nostro turno, quando finalmente la democrazia ci consente di mantenere la nostra dignità di uomini e di lottare per le nostre libertà quotidiane, noi ci sottraiamo... perché?? perché riteniamo che non sia necessario o peggio ancora che le nostre opinioni non contino! o forse semplicemente ci secchiamo perché comunque vada, noi staremo bene....Simone ha ragione quando dice che ci occorre più tempo per pensare, ma questo tempo ce l'avremmo avuto se qualcuno ci avesse messo a conoscenza prima di ciò che stava succedendo. Questa è democrazia??? Si parla di abrogazione parziale di una norma... forse qualcuno non sa che il diritto all'acqua è stato riconosciuto dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani come "estensione del diritto alla vita". questo referendum cosa ci chiede? Di rinunciare a questo diritto per cederlo, in cambio del versamento di contributi a quanto pare parecchio esosi, a imprese private che già fanno a gara per diventare "LEGALMENTE" miliardarie... e non solo, ci sarebbe la possibilità che vincitrice della gara sia un'impresa STRANIERA!... però giustamente di contro si pensa a costruire delle centrali nucleari al fine di non dipendere più dalle potenze estere... scusate ma c'è qualcosa che non torna!! Ma perché invece di raccontarci tante barzellette non ci preoccupiamo che le comunità, che GLI ENTI PUBBLICI, addetti alla captazione, adduzione, distribuzione delle risorse idriche eseguano le NECESSARIE MANUTENZIONI "(la ricerca delle perdite degli acquedotti e la loro riparazione)" nel rispetto delle norme nazionali e comunitarie??? L'Italia non è in grado di garantire il rispetto di norme che si sono consolidate nel tempo, l'Italia non è in grado neanche di garantire la manutenzione di impianti idrici (con cui indubbiamente non si risolverà il problema, ma si cercherà di frenare, rallentandole, le tragiche conseguenze di un fenomeno degenerativo) e secondo voi è in grado di controllare le spese, la manutenzione e i rischi di una centrale nucleare??? mm... Quanta fiducia a questa Italia... ma se la merita? Io dico che non sarò favorevole all'abrogazione dei punti del referendum solo quando l'ultima società a delinquere (che non mi stupirei fosse la stessa che , in caso di privatizzazione, risulti la più quotata a gestire "il nostro diritto all'acqua") sarà annientata sotto i miei occhi e quando noterò che l'Italia dei lavoratori è diventata l'Italia dei lavoratori sani...
  50. Silvia - ..almeno ci si prova .. votate SI ai 4 quesiti mi raccomando.. so che il lunedì è difficile ma la domenica rientrando dalla scampagnata vale la pena fermarsi un attimo.. ps : astenersi è come votare NO quindi ..immaginatevi una bella centrale nucleare a 5 km da casa vostra :(
  51. Ina - Votiamo SI'!!! non c'è dubbio e soprattutto andiamoci a votare perché mi sa che non ci hanno lasciato alcun potere se non quello del voto. Io non voglio assolutamente la privatizzazione di un bene primario come l'acqua, né centrali nucleari ormai superate ( non credete al fatto che con le centrali creeranno posti di lavoro ma siate certi che serviranno ad aumentare le cause di malattia e morte) e sul legittimo impedimento ogni cittadino dovrebbe veramente rivoltarsi ma dove stiamo andando a finire??? Votiamo 4 SI' ci mettiamo cinque minuti.
  52. Sam - Signori ma possibile che si segue sempre quello che dice la massa??? Per chi non lo sa in Italia ci sono già 4 centrali nucleari, disattivate dopo il referendum del 1987, ma sappiate bene che una centrale nucleare una volta accesa non si può più spegnere, certo non sono più in funzione ma la radioattività e l'energia nucleare c'è sempre in queste centrali. Votando SI rimane tutto uguale...ma bisogna aggiungere che l'Italia l'energia la compra dagli altri paesi, uno dei tanti la Francia, che ha proprio un bel reattore nucleare al confine con il nostro paese. Per quanto riguarda l'acqua perché non renderla privata??? Provate a pensare al telefono fisso, prima era solo la SIP che comandava e se volevi il telefono quelli erano i prezzi che dovevi pagare, oggi con la privatizzazione uno a più scelta, e si sa più concorrenza vuol dire più servizi e costi più vantaggiosi per i clienti. Per quanto riguarda l'ultimo punto sono favorevole a votare SI perché è giusto che chi sbaglia paga anche se è a capo del governo. Quindi il mio voto sarà 1- NO 2- NO 3- NO 4-SI Qualunque sia il vostro pensiero e la vostra decisione andate a votare perché è un diritto e un dovere di ognuno di noi
  53. Davide - Voterò 4 no. Le centrali nucleari esistenti sono in via di smantellamento, non dimentichiamoci delle discariche nucleari di Saluggia che continuano a diluire radiazioni nel canale autorizzati dalla legge. Se vogliamo esaminare seriamente il problema del nucleare dobbiamo tenere in considerazioni più fattori: 0-Costi di produzione e relativo impatto co2: Si ottiene i Kg di uranio utile alla fissione (U) ogni 3000Kg di minerale estratto (uraninite Uo2 e derivati) 1-costi di produzione e smantellamento in rapporto al tempo medio di vita (40 anni), eventuale diminuzione della bolletta. A tal proposito considerate che i costi dello smantellamento delle 4 centrali e dei 4 depositi "temporanei" vengono presi dalla bolletta. Dopo un eventuale ritorno al nucleare dovremmo comunque sostenere il costo dello smantellamento trattandosi di materiale nucleare irraggiato e non più utilizzabile. 2- Gestione privata o pubblica? Mi spiego meglio: Se il popolo italiano paga la costruzione (5 miliardi a centrale), allora le centrali dovranno appartenere al popolo italiano: quindi corrente gratuita, col sostenimento dei soli costi di manutenzione degli impianti pagamento dipendenti ecc.. come avviene attualmente per l'acqua che x tali ragioni si chiama PUBBLICA. In caso di privatizzazione delle centrali il "padrone" potrà venderci la corrente al prezzo che preferisce MA non potrà chiederci denaro x costruzione-mantenimento-smantellamento di centrali, scorie e materiali vari irraggiati, dovrà fare tutto a sue spese e NESSUNO è in grado di sostenere tali costi. Ho sentito centrali privatizzate a partecipazione statale. Che significa? sono le solite rapine italiane, cerchiamo di esser seri. 3-Smaltimento delle scorie ( non esistono ancora soluzioni adatte x uranio, plutonio e altri isotopi a medio e lungo decadimento. 4-Leggere i resoconti scientifici prodotti dal governo tedesco in merito all'aumento di leucemie e tumori nei 5 km circostanti le centrali durante il loro NORMALE utilizzo. Non esiste ancora una tecnologia in grado di fermare fuoriuscite di TRIZIO (radioattivo) seppur in minima quantità. Vorrei sentire discorsi SERI sul nucleare che considerano il problema dall'estrazione allo smaltimento delle scorie. Qualsiasi argomentazione che non tenga conto di tutti i fattori è frutto di faziosità (se fatta apposta) o parziale ignoranza ( se fatta in buona fede)
  54. Gino per Davide - Voti 4 NO, ma poi sembri contro il nucleare...
  55. Ing. Energetico - Davide noto con dispiacere che hai le idee un po' confuse. Sono certo che avresti voluto dire che voterai 4 SI. Il nucleare non è uno scherzo e sono certo che non sia materia da referendum, in quanto solo una piccola fetta di popolazione ne conosce le sfaccettature. L'ignoranza in materia è molta, io ne ho una conoscenza universitaria e non mi basta per emettere giudizi tassativi. Ma non me la sento di votare NO. Sam, la privatizzazione delle telecomunicazioni è notevolmente diversa da quella dell'acqua. Immagina solo che il telefono non gestisce flussi di materia - è una rete elettrica -, mentre l'acqua è materia e non potrai scegliere "acque" diverse con prezzi diversi poiché l'approvvigionamento locale deriva dai corsi d'acqua e canalizzazioni presenti. Spero di avervi dato uno spunto su cui ragionare. Nel complesso sono convinto che si dovrà votare 4-SI, anche se ho timore che schivando il cetriolo da un lato te lo ritrovi dall'altro. Questa è l'Italia della massoneria e dei poteri trasversali. Lottiamo finché possiamo e non avremo nulla da rimproverarci! Saluti Neo-Ingegnere Energetico
  56. Silvia - Voterò 4 SI perché credo che questo sia l'unico modo democratico che abbiamo per dire No al futuro che vorrebbero riservarci. Mi chiedo spesso se i nostri politici hanno dei figli che amano, ma poi arrivo alla conclusione che forse hanno solo dei portafogli da riempire. Dico questo perché le scelte che il parlamento italiano sta facendo negli ultimi tempi sembrano remare tutte contro l'Italia stessa. Se il Si dovesse vincere il segnale allora sarebbe chiaro per questa classe dirigente (se così si può definire) : "La sovranità spetta al Popolo Italiano e non al Parlamento". Noi Cittadini abbiamo un arma potentissima per far valere le nostre ragioni, non i fucili, non le bombe, ma il Voto e non il voto politico ma quello referendario che ci permette di esprimere con chiarezza ciò che vogliamo oppure no. Forza Italiani andiamo a votare SI e diamo un chiaro messaggio di chi comanda, non loro ma Noi! Ricordiamoci che questo dovrebbe rappresentare solo l'inizio perché come tutti sapete i problemi e le ingiustizie in Italia sono tante. SVEGLIAMOCI!!!
  57. FELI - L'unica cosa da farsi per una giusta democrazia è ABOLIRE IL QUORUM nei referendum
  58. Anonimo - Io voterò no, e spero che lo facciano tutti..
  59. Anonimo - E' un referendum che tutti vogliono affondare, temo che ci riescano anche stavolta. 4si, ma consapevoli che la democrazia è seriamente compromessa dai poteri forti (mai così deboli) che cercano di rendere vano ogni sforzo che ci faccia partecipare alla vita pubblica. 4 si comunque, auguri.
  60. Falco - Bene, votare non serve a niente alla fine, fanno come vogliono. Però almeno se vado a votare questo "come vogliono" lo ritardo di un bel po'. i miei 4 Si ci saranno eccome!!
  61. Claudio - Votare votare votare! Possibilmente SI a tutto... ;) Serve il quorum, ovvero il 50% +1 dei votanti, altrimenti passano quelle porcate del legittimo impedimento, privatizzazione dell'acqua e centrali nucleari.
  62. Francesco - 4 volte si NON VOGLIAMO IL NUCLEARE FA MALE!
  63. Asso64 - Se avete un minimo di cervello e riflettete bene il voto è SI... SI.. SIIIIIIII!!! se non lo fate per voi fatelo almeno per i vostri figli e nipoti, proteggeteli dal nucleare, dalle bollette astronomiche, e da chi sbaglia deve pagare chiunque esso sia. poi diciamocela tutta non riescono a smaltire la normale spazzatura ,come pensate possano smaltire i rifiuti di una centrale nucleare?
  64. Anonimo - Ma ragionate prima di scrivere insulsità, fanno quello che vogliono proprio perché voi non andate a votare... i referendum hanno una valore maggiore delle elezioni e nessuno ci va facendo il loro gioco... quando conviene a loro invece andate tutti in massa. fanno quello che vogliono perché voi non votate e non si raggiunge il quorum... SVEGLIA! i referendum sono l'ultimo sono l'ultimo straccio di potere che ci rimane in questa pseudo democrazia... non lasciate che questo paese divenga sempre più dittatoriale... al massimo disertate politiche, amministrative etc... NON I REFERENDUM!
  65. Anonimo - Non posso che concordare... chi ha di meglio da fare anziché votare (andare al mare, gite fuori porta, ristorante o semplicemente restare a casa a guardare la tv perché non gli frega nulla) e delega tutto ai politicanti che si freghi... quelli che ci tengono a dire la loro hanno il diritto di essere ascoltati e rispettati.
  66. Anonimo - Mi chiedo come mai non si stia facendo pubblicità elettorale in televisione. forse perché si vuole che passi il nucleare... per favore votate tutti SI!!
  67. Berto - Italia terra meravigliosa, sfruttiamo ciò che ci ha messo a disposizione la natura, sole-acqua-vento, sfruttiamole queste energie, inoltre non permettiamo a questi politici di invocare il legittimo impedimento, tanto alle camere le sedie (pardon le poltrone) sono quasi sempre vuote, se sono chiamati a presentarsi dai giudici scendano dallo scranno e siano come noi comuni mortali. abbiamo la possibilità di esprimere il nostro pensiero quindi sfruttiamola ed il 12 o 13 giugno andiamo per esprimere quattro -si-si-si-si- io ci sarò
  68. NUNZIO - Pensiamo ai nostri figli, senza nucleare, con acqua gratis e con qualche politico delinquente in galera... riflettete... quattro volte SI SI SI SI ....
  69. Anonimo - Perché se non vai a votare rimane tutto come prima e anzi peggio
  70. Anonimo - Salve, desidero sapere se si deve votare solo presso il proprio comune di residenza o si può votare su tutto il territorio nazionale. Io sono residente in una regione ma vivo in un'altra. Potete darmi chiarimenti in merito? Grazie e VOTATE !!!
  71. Per Anonimo - Si, devi votare nel tuo comune di residenza. Sono disponibili sconti su treno e aereo e permessi di lavoro
  72. Anonimo - Io vado a votare perché almeno voglio PROVARE A CAMBIARE le cose. Se in massa voteremo SI e ci andiamo tutti (loro hanno provato a dividere in due giornate il voto alle amministrative e ai referendum sperando che la gente vada al mare e diserti le urne, così da non raggiungere il quorum) almeno faremo faremo sentire la nostra voce... Non potranno sempre fregarsene, perché sanno che perderanno definitivamente la fiducia dell'elettorato (se non l'hanno già persa!!)
  73. ANONIMO - Ci vado pure questa volta a votare, e voterò si, ma.. è inutile!! SONO INUTILI I REFERENDUM! TANTO POI FANNO COME VOGLIONO!
  74. ANDREA - Facciamo capire a chi ci governa che si devono cancellare quelle insulse leggi .... Privatizzare l'acqua per fare arricchire chi? se proprio bisogna pagarla di più per sostenere spese di manutenzione degli impianti di distribuzione tanto vale dare i soldi alle imprese pubbliche.. Nucleare... un paese che non ha saputo conservare neanche i propri siti storici che sono fonte di entrate, turisti da tutto il mondo che vengono a visitarli, chissà cosa potrebbe combinare con delle centrali nucleari, o forse sperano che D. V. oltre al Colosseo sistemerà anche quelle se ce ne fosse bisogno? Legittimo impedimento beh se fosse per tutti... :) SI SI SI SI
  75. Anonimo - La storia è ricca di personaggi che hanno dato la vita per far sì che tutti possano votare. Il referendum è il modo più diretto per i cittadini di esprimersi riguardo alla propria società civile, Vi prego non sprecate questa occasione!! votate nel modo più consono ai vostri pensieri e idee ma andate a votare, non lasciate che a decidere siano sempre gli altri, la partecipazione è il segno più forte di democrazia, rinunciarvi significa fregarsene del proprio paese e della vita propria e dei propri cari. Io personalmente voterò i quattro si.
  76. Carlo - Ma smetterla, si può votare Sì e NO, ma non per forza 4 Si, e comunque esiste già un ente pubblico come le ACQUE SPA, quelli sì che sono veri ladri stipendiati da noi. Meglio privatizzare almeno ci sarà concorrenza e un servizio migliore, come sempre è nel privato. Non fate i MORALISTI
  77. Spartaco - D'accordissimo col senso di sfiducia che aleggia. Questi referendum potrebbero anche servire, se non ci fosse quel maledetto sistema clientelare fatto di acquisti di parlamentari, voti di scambio ed altro che favorisce i ricchi e potenti rendendo sempre più poveri la stragrande maggioranza degli italiani. Ormai abbiamo più politici super pagati che pesci nel mare. CHE SCHIFO!!
  78. Matteo - Ho 19 anni e andrò a votare anche se politicamente sono schierato dalla parte opposta rispetto ai presentatori di questo referendum. Voto per cercare che il futuro di noi ragazzi e dei figli che faremo sia migliore. Voto SI!
  79. PIO - Il referendum è importante, comunque la si pensi bisogna andare a votare. Se siete contrari al nucleare, al legittimo impedimento ed alla privatizzazione dell'Acqua, bisogna votare SI. Io voterò 4 si. Ma ciò che è importante è votare
  80. Anonimo - Sono i giovani che devono svegliarsi e votare lavorare sodo non vegetare altrimenti sono inutili anche i referendum faranno sempre quello che vogliono (i potenti)
  81. Pio - PERCHE' E' IMPORTANTE VOTARE? Il referendum serve a invalidare le leggi che il popolo ritiene siano sbagliate. Se non si va a votare, tale assenza viene interpretata come se si votasse NO (infatti chi ha fatto queste leggi fa di tutto per disincentivare il voto al referendum). E se non si raggiunge il quorum ABBIAMO BUTTATO VIA SOLDI E DEMOCRAZIA. Perciò, che sia SI o NO, andate a votare.
  82. Anonimo - Mi vergogno di essere italiano, tanto abbiamo lavorato giorno e notte dopo la guerra e vedere l'Italia con i referendum a non capire se votare si o no per il bene dei nostri nipoti si si si si
  83. Anonimo - Voto tutti i quesiti si con la speranza che tutti questi signori che vogliono la magistratura ai loro piedi per fare tutti gli intrallazzi che vogliono vadano alle loro ville perché ormai sono ricchissimi grazie ciao a tutti
  84. Anna - Per motivi familiari dal 2 al 26 giugno sarò in una cittadina lontana dalla mia residenza oltre 1500 Km. Ma sempre in Italia. Con disappunto apprendo -dall'ufficio elettorale del mio comune- che mio marito ed io, al di fuori della nostra città, non potremo esprimere la nostra volontà sui quesiti referendari. Eppure non si tratta di votare x un candidato o per un partito che è strettamente legato al territorio ma di consentire, al popolo, di esprimere la propria volontà su argomenti di fondamentale importanza generale. Penso che, almeno x i referendum, i cittadini debbano potersi esprimere , in ambito nazionale, anche al di fuori della propria residenza: così il governo non avrebbe più motivo di sperperare denaro pubblico (date referendarie diverse da quelle delle amministrative) x impedire il raggiungimento del quorum. Con tutti i progressi informatici raggiunti, noi continuiamo a votare facendo lunghe file ai seggi elettorali. Non possiamo pretendere di cambiare? Anche agevolando, con voli economici A/R, il rientro nella propria residenza, nei giorni di voto.
  85. Anonimo - Ma come sempre ci confondono le idee
  86. ENZO - Nel riassunto dei quesiti referendari, più precisamente il quarto la parola "eliminazione" posta prima può confondere la risposta
  87. EDT per Enzo - Corretto!
  88. Anonimo - Certamente votiamo SI, del nucleare si po' fare a meno se ci si impegna di più per creare altre energie, ci sono già molti studi che lo confermano, anche se dicono che sarà sicuro CI SONO COMUNQUE LE SCORIE ACHE PER SMALTIRLE SERVONO CENTINAIA, MGLIALIA DI ANNI e non c la faremo MAI, l'acqua che usiamo è già abbastanza cara per cui nelle famiglie "normali" si usa già con parsimonia, e per quanto riguarda le responsabilità dei ministri, MI SEMBRA CHE ABBIANO Già FIN TROPPI PRIVILEGI E' ORA DI FINIRLA!!! quando mi trovo a sentire o parlare di queste cose mi viene una rabbia dentro! perché come sempre, nonostante ci siano tanti pareri che concordano con me, alla fine l'avrà sempre vinta il governo attuale, COME E' POSSIBILE?????? e si continuano a spendere soldi dei cittadini anche x questi referendum. Quello sul nucleare era già stato fatto e la maggioranza degli italiani non lo voleva, ma i sostenitori del PDL, non hanno figli, nipoti, che mondo pensano di lasciare a loro??? PENSANO CHE PERCHE' HANNO I SOLDI LORO SI SALVERANNO?? E DOVE? NASCOSTI X CENTINAIA DI ANNI NEI Bunker??? Cerchiamo di essere all'avanguardia nella salvezza dell'ambiente che sarà anche la salvezza del genere umano.
  89. Luca83 - Si vota SI se si vuole abrogare (abolire) quella norma che stanno presentando al referendum.... per quel qualcuno che non l'avesse ancora capito.... pensate ai quesiti posti in questo modo ....Vuoi abrogare (abolire) questa norma??? votate SI se volete che questa norma venga eliminata o NO se volete che rimanga.... semplice..... basta seguire la parola ABROGARE....! ognuno è libero di votare quello che vuole secondo la propria coscienza ma ricordatevi che l'acqua è un bene di tutti e non la "crea" nessuno se non la natura... che ci sono energie rinnovabili da anteporre al nucleare.... e che se la guardia di finanza o qualsiasi altra forza dell'ordine viene a bussare a casa mia io devo farmela sotto... e come me anche.... altrimenti tutti vorremmo avere impedimenti in queste occasioni...... comunque ognuno segua la propria coscienza....... se è
    pulita!
  90. DANIELA - Ma si non andiamo a votare tanto non cambia nulla no? Ma cosa viviamo a fare se tanto dobbiamo morire? Tanto vale spararsi!!!!!
  91. Fly - Una vergogna pazzesca ci stanno togliendo il futuro
  92. Anonimo - Ci sono persone che non sanno nemmeno cosa significhi abrogazione o legittimo impedimento ecc. ecc. bla bla bla... magari una spiegazione un po' più parla come magni inciterebbe di più la massa io credo.. comunque è meglio andare a votare anche se si tratta di referendum e quindi non obbligatorio il voto perché se non si va il proprio voto in un certo senso va direttamente al NO.. però ognuno faccia come si sente
  93. Lino - Come al solito tutti al mare ed i referendum saranno nulli. Mi domando se servono a qualcosa. Visto l'elevato costo e l'inutilità, perché dobbiamo pagare noi cittadini e non chi li indice ?? Abbiamo votato per un governo, che ci pensi lui (altrimenti perché paghiamo i parlamentari??) Se non siamo d'accordo sul loro operato, dimostriamolo con il voto alle elezioni. Facciamo sparire i Partitini, inutili e dannosi. Ho 65 anni e penso di essere in grado di valutare le situazioni politiche che si sono venute a creare nel tempo. Il mio voto politico si è sempre basato sul scegliere il male minore e non certo votando per chi ha palesemente rovinato l'Italia.
  94. Melo - Questa è l'ultima occasione per dimostrare che esistono i cittadini, andiamo tutti a votare. Vista la vergognosa legge elettorale , il referendum è rimasto l'unico esempio di democrazia. Facciamo valere i nostri diritti andiamo a votare.
  95. Mapi - Naturalmente 4 si e mi meraviglio di quelli che non vogliono partecipare, perché dicono tanto non serve. come dice Bob Dylan. How many times a man turn his head, pretending that he just doesn't se.
  96. VRGL - Sicuramente in questi ultimi anni ho votato poco per amministrazione, comune, etc. etc. ma altrettanto sicuramente a questo referendum (e pensare che li ho ritenuti sempre inutili) andrò a votare perché almeno una pulce nell'orecchio che ci siamo rotti glie la voglio mettere
  97. Bedy - Certo... Se tutti quanti continueranno a dire che tanto non serve niente andare a votare... Non è cosi difficile capire perché chi esercita diligentemente un suo diritto e dovere, per il bene COLLETTIVO è anni che si vede deluso da un ammasso di gente che ha come pensiero preponderante quello di scegliere tra il mare o il lago! Se siamo messi come tutti sappiamo... E' solamente merito nostro! Non siete obbligati a votare si... Ma almeno per il no... Andateci! Quando vi ritroverete a non averne più il diritto.. Sarete ben liberi di scottarvi al sole quanto vorrete.. Per ora... Se spenderete mezz'ora del vostro tempo per votare... Avrete solo portato rispetto ai vostri avi che questo diritto.. Lo sognavano.. E non lo avevano!! VOTATE!
  98. Luca - Pubblicizzate il referendum perché il governo non lo farà... e nemmeno l'opposizione pubblicizzerà il referendum perché anche a loro fa comodo!
  99. (100esimo commento)DANIELE - Una centrale nucleare media, viene realizzata in circa 20 anni. Ogni 10 anni nasce una nuova generazione di centrali nucleari ergo, quando la centrale sarà ultimata, sarà già vecchia di almeno 2 generazioni ed i benefici non potranno mai superare i costi. GENTE: Pensate ai vostri figli, al mondo che stiamo lasciando loro... ANDATE A VOTARE SI AI 4 REFERENDUM!! "Non abbiamo ricevuto il pianeta in eredità dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli." MEDITATE! con una mano sulla coscienza.
  100. Enrico - Si al voto si per i quattro referendum voglio sperare che i partiti le associazioni che hanno proposto il referendum non facciano troppi distinguo che potrebbero confondere gli indecisi
  101. Baolros - Voto SI tutta la vita
  102. Massimo - Roma - Perché, mi domando, se una persona "normale" decide di delinquere deve GIUSTAMENTE essere sottoposta a giudizio, mentre le alte cariche dello stato che DOVREBBERO essere di esempio civico ed etico per tutta la nazione NON VOGLIONO essere sottoposte a questo giudizio quando delinquono? Ma non ERAVAMO tutti uguali difronte alla legge? Ma non ERAVAMO una repubblica democratica DOVE IL POPOLO è sovrano e NON il Presidente del Consiglio? Non è lo STATO che deve ASSICURARE i beni PRIMARI per la sopravvivenza come l'acqua? NON SIAMO in un territorio SISMICO per il 90%? E se non si riesce a risolvere il problema dell'immondizia se non con un palliativo messo in opera solo sotto elezioni amministrative come campagna elettorale usando risorse come l'esercito che viene pagato con i soldi dei contribuenti, come possiamo pensare di costruire centrali nucleari serie? Ma possono esistere centrali sicure in un territorio sismico al 90%? CONCITTADINI ITALIANI, ragionate con la vostra testa e non date per oro colato ciò che i politici e i mass media vi propinano ogni istante. Dopo che avrete risposto ai quesiti che ho posto, andate ad esprimere il vostro pensiero con il voto ASSUMENDOVI LE RESPONSABILITA' DELL'ESITO DELLA CONSULTAZIONE. Si perché la colpa NON E' SOLO DEL GOVERNO, MA DI TUTTI COLORO CHE LI HANNO VOTATI.
  103. Gianni - SI AL VOTO SI PER I QUATTRO REFERENDUM
  104. Arturu.it - 4 SI!! Per gestire il nostro futuro. 4 SI!! Perché il benessere del popolo viene prima del benessere di chi ci comanda. 4 SI!! Perché le scelte fatte dal governo mi renderanno schiavo di qualcuno. 4 SI!! Perché il mio futuro lo decido IO!
  105. Anonimo - SI SI SI SI
  106. Angelo - B. aveva spostato la data di 2 anni per il nucleare, in quanto dice che la popolazione, visto i fatti del Giappone era scioccata e poteva votare sotto l'influenza dei fatti occorsi in Giappone. Adesso non ho ben capito se il 12 e 13 Giugno 2011 si andrà a votare per i referendum o no. Ancora una volta, la solita confusione all'italiana, dicendo si va a votare o non si va a votare in modo che la popolazione confusa ad arte nell'indecisione non va a votare non superando il quorum del 50%+ 1 è una vergogna
  107. Delfino - Dobbiamo andare tutti a votare è l'unico modo per farsi sentire e far valere i nostri pensieri, spero che tutti penseranno bene su cosa sceglier. Dovremmo dire tutti sì e pensare al futuro dei nostri figli.
  108. Enzo2 - Premesso che io ci sarò e voterò SI SI SI SI voglio aggiungere che, ogni volta che ci troviamo a votare un referendum c'è sempre confusione e poca chiarezza perché ci fanno votare si dove e richiesto un no e viceversa, questo è sicuramente un motivo grave per il quale molti dei nostri connazionali decidono di non andare a votare i referendum e quindi si ritrovano poi ad essere contrariati dai risultati finali del referendum, sarebbe più comprensibile per tutti se sulla scheda elettorale scrivessero direttamente "vuoi le centrali nucleari?" "vuoi la privatizzazione dell'acqua?"... al momento non è così quindi gli elettori che hanno dei dubbi non sprecano il loro tempo per votare un loro dubbio. Un appello a tutti, per chi ha dei dubbi e per chi ha le idee chiare, ai primi parlare con chiunque per cercare di farsi spiegare cosa è meglio e agli altri di dare maggiori spiegazioni a chi secondo loro ne ha bisogno, poi ovviamente ognuno prenderà la propria decisione, ANDIAMO TUTTI A VOTARE un grazie a tutti.
  109. Monica C. - IO Andrò A VOTARE SI. SI MAGARI è TEMPO PERSO. MA MEGLIO PERDERE UN PO' DI TEMPO CHE PERDERE LA Possibilità DI RENDERE LE COSE MIGLIORI! VOGLIONO FARE UGUALMENTE QUELLO CHE VOGLIONO? BENE, LO FARANNO CON LA CONSAPEVOLEZZA DI QUELLO CHE NE PENSA LA GENTE.
  110. CHICHO - Mi auguro che anche chi è schierato con il governo, capisca l'importanza di dare il proprio voto e quindi l'importanza di non perdere questo fondamentale diritto. Personalmente credo che in pochi non siano d'accordo con l'annullamento delle leggi sul nucleare e l'acqua poi che il Cavalier si voglia fare le leggi su misura credo scontenti chi, pur votandolo, vorrebbe fare lo stesso!! 4 SIIIIIIIIII
  111. Nicoletta - Voterò 4 SI, ma il quorum non si raggiungerà se la gente non sarà informata... e non parlo solo degli argomenti del referendum ma del referendum stesso!!!! NESSUNO LO SA...... NESSUNO SA DEL REFERENDUM..... ED E' TERRIBILE!!!
  112. Max - 4 SI , non è assolutamente tempo perso, ma coscienza civile che ci deve portare a preoccuparci delle sorti presenti e future del nostro paese, la storia ci insegna che non possiamo e non dobbiamo fregarci dei nostri amministratori ma bensì dobbiamo con i nostri diritti contrastarli e se non ci sono rimedi Ohimè rimane l'ultima carta la RIVOLUZIONE!!
  113. Maurizio - Ovviamente, inequivocabilmente, qualunque mente SI!!
  114. Maya72 - Per capire che questo referendum è importante basta pensare nessun media ne ha parlato, nessuna informazione, niente di niente: il risultato? una gran parte della popolazione italiana non sa nemmeno che ci sarà un referendum! Il nucleare… siamo in Italia… costruire una centrale è facile, ma dove? chi la vuole? e le scorie come sarebbero eliminate?? Se abbiamo problemi con la spazzatura “normale”…figuriamoci con le scorie! Votare è importante! E’ l’unico modo per farci sentire, abbiamo una possibilità di scelta per noi e i nostri figli. RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM perché il Governo non farà passare gli spot!
  115. Dario - Io voterò 4 si, eventualmente se si costruirebbero le centrali nucleari, dove li costruirebbero? se si litiga per costruire un inceneritore, che sicuramente fa meno danni di una centrale nucleare
  116. Anonimo - Me lo segno in agenda, andrò a votare. Comunque da qualche parte avevo sentito che questi referendum erano stati annullati. Che bella informazione abbiamo dalla nostra televisione...
  117. Paola48 - Capisco quasi nulla di politica, ma una cosa la capisco, non si può più lasciare al "caso" dobbiamo essere uniti e salvaguardare il nostro ma soprattutto il futuro dei nostri figli! Ricordo l'Inghilterra, più recente l'Egitto: Cosa hanno dimostrato questi paesi ? Uniti si crea forza, l'individualismo direi proprio NO. Allora, forza tutti presenti al referendum è ora di farci sentire TUTTI, e votiamo SI
  118. Paola48 - Vedi proprio ragionando così siamo finiti nel liquame dobbiamo comunque essere fiduciosi benché guardando dove siamo ci vuole grande forza e determinazione
  119. Stefano - Ho chiesto a tutti i miei amici e parenti, e ad oggi 11/05/2011, nessuno di questi sa che tra un mese c'è un referendum... Chissà perché nessuno ne parla... bah... penso che siamo l'ultimo paese d'Europa e che fanno solo bene a prenderci in giro all'estero, perché l'italiano è veramente un cretino. ...votiamo SI va, fatemi ricredere per cortesia...
  120. Anonimo - NON DIAMOCELA VINTA! UNITA' , UNITA' E UNITA'! ANDIAMO A VOTARE TUTTI!
  121. Sara - Si tutta la vita
  122. Anonimo - Andiamo a votare! è proprio non andando che loro fanno quello che decidono loro!! se andassimo tutti a votare dovrebbero fare PER FORZA quello che votiamo! abbiamo questa possibilità cogliamola!! Perdiamo tanto tempo per fare cose stupide possiamo anche perdere mezz'ora per andare a votare!
  123. Libera cittadina - Avete ragione a dire che votare è una perdita di tempo perché poi comunque fanno sempre come dicono loro ma comunque noi abbiamo il diritto e il dovere di votare. Non diamogliela vinta a questi politici di c..., non facciamo il loro gioco perché così facendo, nel senso che se non andiamo a votare, ci toglieranno anche il diritto di voto, già comandano su tutto, se poi ci tolgono anche la possibilità di esprimerci siamo proprio apposto! Votiamo gente, votiamo!
  124. Anonimo - Andranno solamente quelli che hanno capito il trucco, voteranno SI, ma considerando l'alto numero degli italiani disinformati, disinteressati ed ormai lobotomizzati da queste televisioni spazzatura.. secondo me non verrà raggiunta la percentuale minima di voti validi..
  125. Guido F - Né la destra né la sinistra, attraverso i loro canali mediatici, danno voce al referendum del 12-13 giugno. Gatta ci cova. Magari sono d'accordo a non farli passare... Perciò andrò a votare, anche se preferirei che i referendum fossero propositivi e senza necessità di quota di partecipazione. Solo allora la gente si sentirebbe partecipe...
  126. Zebra - Tutti hanno ragione e tutti hanno torto! Forse la verità, come spesso accade, sta nel mezzo. L'acqua è il bene più prezioso che abbiamo e forse è meglio evitare che diventi "merce di scambio" fra imprese private. Ma il nucleare? Forse pochi sanno che le energie alternative non possono soddisfare (e probabilmente non potranno mai farlo) il nostro fabbisogno energetico. Chi afferma ciò, non si rende conto che è mera utopia! Il petrolio e il carbone poi, non sono sicuramente meno "ecologici", quindi si incrementi la sicurezza (con le moderne tecniche è possibile) al fine di limitare quasi a zero il rischio incidenti! Non commento il quarto quesito, in quanto ha valore puramente politico. Concludo augurando a tutti, a prescindere dal personale pensiero, BUON VOTO! Votiamo votiamo votiamo! Non sprechiamo soldi pubblici per non cambiare nulla e non perdiamo la possibilità di "dire la nostra", quando ne abbiamo la possibilità!
  127. Anonimo per Zebra - In realtà le ultime indagini affermano il contrario: RINNOVABILI: WWF, POTENZIALE SUPERA FABBISOGNO ENERGETICO MONDIALE. “Secondo il resoconto del report, appena presentato ad Abu Dhabi dal gruppo di
    esperti delle Nazioni Unite, ognuna delle energie rinnovabili ha un potenziale pari o superiore al fabbisogno energetico mondiale” (Fonte wwf.it)
  128. Anonimo - I quesiti sono 4
  129. Francesca - Se anche questa volta non posso far valere il mio voto perché non si arriva al quorum, chiedo a voi che non andrete a votare se la vostra è democrazia. Non è proprio sempre colpa dei politici se quello che esprimo partecipando non varrà niente: sarà anche grazie a chi se ne frega di lasciarmi esprimere
  130. Paolino - Purtroppo le persone che guidano l'Italia non sono fulgido esempio di onestà. Infatti non si riesce a capire cosa dicono i commi che dovrebbero essere abrogati. Il politichese è una lingua che dice tutto e nulla, quindi alla fine, con la famosa interpretazione delle parole faranno come vorranno. Porto ad esempio la privatizzazione dell'energia. Cosa è cambiato per gli utenti - clienti - cittadini? Dove sono i benefici? Dicevano che privatizzando si sarebbe aperto il mercato e quindi le tariffe sarebbero diminuite. Ma a qualcuno di voi è calata la bolletta della luce? O quella del gas? A me no, anzi!! Ricordo che il privato investe se c'è un tornaconto, infatti gli impianti vengono spremuti, i dipendenti dimezzati, ecc. ecc. perché la parola d'ordine è guadagnare sempre di più. E voi pensate che un privato che metta mano ad un impianto idrico lo ripari, lo renda efficiente riparando le perdite senza avere un ritorno economico? Io non credo e per il momento voterò SI in attesa che si faccia chiarezza su queste leggi perché tanto se non passa adesso, verrà riproposto più avanti (vedi referendum sul nucleare). Saluti cordiali a tutti...
  131. Michele - Sono allibito, Come fare a far votare mia nonna? Chi le spiega che se non vuole il nucleare deve scrivere si? Mia nonna e mio nonno hanno qualcuno che può " far capire loro come interpretare questa assurdità. I referendum dovrebbero essere di banale interpretazione e con la seguente sintassi: Domanda - Vuoi il nucleare? Risposta - si o no Questo sistema è studiato in modo tale da portare voti alla parte opposta sfruttando l'ignoranza e l'anzianità di persone che comunque hanno ben chiari i propri orientamenti ma che non riescono a tradurli in voto popolare. E' una violazione di diritti umani che andrebbe punita in modo esemplare.
  132. Anonimo - Si si no si
  133. ALEX - Si si si si per dire no a questo governo che fa solo ed esclusivamente i propri interessi, ci vuole altruismo e non egoismo. Il potere è nelle mani del popolo e non dei politici che noi eleggiamo. Esercitiamo i nostri diritti e doveri, andiamo a votare: SI SI SI SI!
  134. Dario - Penso che si parli poco dei referendum, perché ci sono in ballo le elezioni dei sindaci in alcune citta importanti d' Italia. Ed è la prima situazione importante in ordine di tempo da affrontare, personalmente spero e mi auguro un ribaltone nella politica italiana. alla luce dei risultati elettorali, i comizi, i toni dei politici, si adatteranno alla situazione che si sarà creata dopo il voto. i vincitori daranno sicuramente, con più grinta voce alle loro tesi, che di fronte ad una vittoria sono sicuri verrà ascoltata. allora si comincerà a parlare dei referendum come è giusto e democratico fare
  135. emma - ma svegliamoci!!! Non è ancora chiaro a tutti che quelli al potere contano proprio sull'ignoranza e sul menefreghismo per non raggiungere il quorum? Ma glielo vogliamo far vedere che se vogliamo possiamo unirci per la nostra liberta' (anche se ormai è risicata all'osso...). votare 4 si per non farci togliere anche l'aria che respiriamo!!
  136. L. - Ma leggete il testo??? E' un referendum abrogativo! E' cosi chiaro! Si vota SI se non si è d'accordo
  137. Lollo - Andare a votare o non andare a votare? Purtroppo questo è il vero problema. Ciascuno può avere le sue motivazioni per non andare perché ci sono un sacco di cose più divertenti che andare a votare, PERO' io e mia moglie, che non siamo certamente degli eroi, il 12 giugno di 6 anni fa ci siamo sposati, ma prima siamo andati a votare al referendum, e quest'anno ci sarebbe piaciuto fare un viaggetto per festeggiare l'anniversario, ma di comune accordo abbiamo deciso di rimandare perché è sicuramente più importante (non divertente) andare a votare. Ci saremmo sentiti 2 str.... se per caso i nostri due voti avessero fatto la differenza tra 50%+1 e 50%-1, e voi?
  138. EdT per Lollo - Complimenti, ottimo senso civico
  139. Ivan - Votare tutti.... Possibilmente SI (per abrogare questi "segmento C" che ci verrebbero infilati nel C...
  140. Cive - Rispondo all'ultima persona "Anonima" che ha scritto se non sei d'accordo devi segnare SI ....non hai capito una cippa secca... spero che gli Italiani abbiano capito... Si per abrogare la legge No per non Abrogare la legge... Abrogare vuol dire Annullare ! buona votazione a tutti e mi raccomando... VOTATE SI
  141. Rossano - C'è poco da pensare e ripensare, dobbiamo esercitare il ns diritto di voto, finché ce l'abbiamo, e non dobbiamo comportarci da pecoroni lasciando ad altri la facoltà di fare quello che vogliono a ns discapito. Andiamo a votare SI quattro volte.
  142. Luca Blacklight1992 - Penso che anche io andrò a votare, mi sembrano dei referendum importanti! Il mio voto sarà "sì" per tutti e 4 e penso che chi non vada, è come se dicesse in automatico che è d'accordo.
  143. ANTONINA - Vi piacerebbe l'idea di fare una doccia, possibilmente una volta a settimana? (se ci finirà bene!) non penso che chi comanda ci farà morire di sete, ma CHI può SAPERLO DI VOI? Vorreste una centrale nucleare vicino casa vostra? state certi che ora come ora la costruirebbero nelle zone più povere del nostro "ancora" Bel Paese, soprattutto nel nostro sud-Italia, considerato dai nostri politici "serbatoio di voti" e territorio (con tutte le sue genti) da maltrattare dopo le elezioni. politiche. Vorreste che si mantenga il " legittimo impedimento" del premier italiano? MA la LEGGE è UGUALE per tutti? ultimamente proprio NO. Ma non avete visto come è stato trascinato l'anziano che aveva chiesto che fine avessero fatto i soldi delle pensioni? ve lo dico io "l'hanno trascinato fuori, tirandolo per un braccio, facendolo strisciare per terra come se fosse un animale". Non possiamo più esprimere la nostra opinione. VOTIAMO SI al referendum, e saremo un po' più liberi.
  144. NNN - Ma la piantiamo di pensare sempre che ci siano trucchi escogitati per non far votare i cittadini? Il referendum c'è quindi ci si informa : non sono i bambini ma gli adulti che devono votare, per cui ognuno è tenuto ad informarsi per bene sugli argomenti. Se ne parlano in Tv, NON VA MAI BENE perché ne parlano e sono di parte (decade la par condicio), se non ne parlano NON VA BENE NEMMENO, perché così non vogliono informare i cittadini.... Che P....! Sappiamo solo lamentarci sia che le cose vadano in un modo sia che vadano nel modo opposto. Non è difficile: il giorno 12 o il 13 ognuno trovi 2 min. e vada mettere 4 crocette esattamente dove è convinto di doverlo fare. (2 si e 2 no, tutti si, tutti no ecc. ecc.)
  145. ANTONINA - Brava Emma! Non facciamoci togliere anche L'ARIA che respiriamo! Al Referendum Votiamo per 4 volte "SI".
  146. mary - andiamo tutti a votare!! Per votare 4 volte si, per far sentire la ns voce contro le speculazioni e giochi politici corrotti, pensiamo al ns. Futuro un futuro migliore, si incentivi di piu' l'energia pulita, e' vero siamo circondati da centrali, ma mai si inizia, mai si finisce.....INCOMINCIAMO Noi o perlomeno proviamoci (votate si)
  147. feli - nell'indecisione se referendum si o referendum no presentatevi comunque nelle vostre sezioni di voto , o almeno fateci un passaggio con la macchina e guardate. E' questione di vita o di morte! Questo referedum e' troppo importante ! Comunque sia 4 si !!
  148. Indipendente - VOTARE E' un DIRITTO, ma soprattutto un DOVERE nei confronti dello stato italiano e verso chi verrà dopo di noi! Se i politici/lobby fanno sempre quello che vogliono, vorrà dire che faremo 1 referendum con 10 domande tutti gli anni... Perché è un nostro diritto e perché è un nostro dovere! Vi ricordo solo di informarvi sugli argomenti e le domande e di non seguire come pecore il vostro schieramento/parte politica. Questa è l'unica occasione in cui potete pensare con la vostra testolina... Un caro saluto.
  149. (150esimo commento)Ferdinando - Del referendum voterò certamente si contro il nucleare anche se il pericolo delle centrali francesi abbarbicate intorno alle Alpi che potrebbero benissimo ucciderci c'è, ma soprattutto si contro la privatizzazione dell'acqua perché è UN BENE PRIMARIO di libero accesso ad ogni uomo o animale!immaginate 1 litro d'acqua che costi come un litro di benzina!!!E' SEMPLICEMENTE SPAVENTOSO! all'automobile si può benissimo rinunciare ma......ALL'ACQUA? del terzo SI me ne frego perché è troppo partigiano e non del popolo!(grazie a DIO non siamo tutti di sinistra)!!
  150. Ivo - Spero tanto che vinca un si al referendum. Ricordiamoci che per l'acqua un giorno ci sarà davvero la 3 guerra mondiale è l'unico elemento vitale per tutti figuriamoci se pure questo diventasse un bene ancora per pochi
  151. Vincenzo - Certamente ai referendum abrogativi è necessario votare Si al fine di ribadire la sovranità popolare contro i misfatti compiuti dai nostri governanti (DX/SX) nel solo interesse "personale" di foraggiare le lobbi che si spartiscono appalti di costruzione e di gestioni varie ...
  152. Anonimo - :( sono pienamente d'accordo a chi ha scritto "VERGOGNA"....aggiungo che, il signore che non può sprecare il suo prezioso tempo, sia ciò che la società odierna voglia come italiano....con il cervello fritto grazie a tutta quella TV spazzatura... la cultura porta a far funzionare il cervello.. e NON SIA MAI CHE SUCCEDA!!!!
  153. Nicola - Referendum n°1: non prendo la scheda Referendum n°2: voto SI Referendum n°3: non prendo la scheda Referendum n°4: voto SI Come ho sempre fatto, ho le mie idee politiche e voto pensando con la mia testa ad ogni singolo quesito. Referendum n°1: non prendo la scheda perché non credo sia pensabile che i comuni abbiano il capitale sufficiente a gestire il servizio di gestione, fornitura e distribuzione dell'acqua. L'ingresso di privati non è sbagliato, semmai è sbagliato che al monopolio del servizio statale si sia sostituito un monopolio privato. Serve libero mercato e libera concorrenza, non un referendum che blocchi questo processo. Referendum n°2: voto SI perché in base a quanto detto sopra non credo sia giusto che si ricerchi un profitto sulle bollette. Referendum n°3: non prendo la scheda perché produciamo il 75% della nostra energia bruciando fonti fossili che inquinano di più del nucleare. In Italia occorre ricercare fonti alternativa, purtroppo le rinnovabili non bastano e allora occorre sviluppare il nucleare. Votare sì bloccherebbe di nuovo questo processo che invece dev'essere rivolto a centrali di nuove generazione, più sicure di quelle attualmente esistenti (ps: non mi sembra che qualcuno di voi si sia stracciato le vesti per: realizzazione di nuove autostrade che inquinano di più del nucleare; verdi che bloccano impianti eolici o fotovoltaici perché deturpano il paesaggio; etc...). Referendum n°4: voto SI perché B. dev'essere processato. Saluti, e fate che il referendum non sia solo un voto ideologico.
  154. Simùn le bùn - Ho paura. Che mentre userò l'acqua dovrò iniziare a preoccuparmi. Come quando oggi uso la Benzina, il Gas e la Corrente...miracoli della modernità! Oggi l'H2O è la sola cosa che uso con spensieratezza. Meriteremmo di pagarla per quello che vale. Cioè molto....molto di più. Vedremmo meno auto in giro, meno facce arroganti....ricorderemmo che nell'acqua siamo cresciuti nel ventre di mamma?... Ci serve una lezione di maturità, ma ho paura di doverla affrontare...assieme a voi. Allora andrò a votare. Per sentirmi meno colpevole se ci saremo fatti strappare anche questo ennesimo pezzo del mosaico delle nostre IGNORATE liberta'....comunque vada ce lo siamo pienamente meritato. Stiamo crescendo, tutti assieme. Lo vedo ogni giorno. Me ne accorgo dai visi che incrocio per strada. Abbiamo voglia di vivere sereni. Meglio. Siamo capaci di fare cose grandi. Ciao A presto
  155. Anonimo - Sono preoccupata... quale Italia consegniamo ai nostri figli... quale futuro??.. c'è chi sta lottando per la libertà e noi rischiamo di perderla... al referendum voterò SI SI SI SI.. questo è l'unico modo per far sentire la nostra voce..
  156. Indignato - Italiani aprite gli occhi.... Stanno cercando di ingannarci, in modo palese, in modo vergognoso: non solo hanno ricominciato a parlare di nucleare senza consultare il popolo, che si era già espresso contro il nucleare nel 1987. Ma quando poi viene indetto un nuovo referendum, si permettono di boicottarlo con i mezzi più plateali, impedendo un'adeguata informazione, quindi prendendo in giro la gente. Fa paura che si cerchi di aspettare che la gente dimentichi, che la giusta paura per quello che il Giappone rappresenta passi, venga lasciata alle spalle per poi riaprire a questa energia vecchia, pericolosa e costosa. Andiamo a votare, è un diritto del popolo che non può essere abolito. La gente deve potersi esprimere su temi così importanti. Quello che stanno facendo è un attentato alla dignità dell'essere umano, bisogna ribellarsi. Dobbiamo fare tutti il nostro dovere andando a votare ai referendum, è l'unica maniera di cambiare le cose." Affermiamo la nostra sovranità popolare i diritti costituzionali garantiti! Ricordatevi che dovete pubblicizzarlo voi il referendum.... perché il governo non farà passare gli spot né in rai né a mediaset. Sapete perché ? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il quorum lo scenario sarebbe drammatico per i governanti ma stupendo per tutti i cittadini italiani: Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum. E' necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone. Il referendum non sarà pubblicizzato in TV. Pubblicizzate il referendum a parenti, amici, conoscenti e non conoscenti!!!
  157. Toni - Assolutamente "SI" deve votare SI
  158. Nina - NON voglio il nucleare nella mia Italia, Non voglio il nucleare per me, ne per i miei figli, ne per i miei cari, ne per tutti gli Italiani. Io voto SI per l'abrogazione del NUCLARE
  159. Dante - Né Rai né Mediaset stanno parlando di questo cruciale referendum... pochissimo la carta stampata. Questo è un silenzioso delitto che si aggiunge alle altre miserie, indecenze, vergogne e prese in giro sui 4 argomenti. Non ci sono alternative: o 4 sì o 4 catastrofi. E gli ignavi all' inferno...
  160. Veronica - Proprio quel giorno partirò per le ferie estive vorrei sapere se è possibile votare in un comune diverso da quello di residenza!!mi dispiacerebbe non votare si si si si !!!!
  161. EdT per Veronica - Salve Veronica, i seggi aprono alle 8 di mattina, basta fare un salto il giorno di partenza. Non si può votare al di fuori del proprio Comune di residenza. Buon proseguimento
  162. Monica - Io ci sarò e voterò SI SI SI SI... non sono molto attenta alla politica ma in questo caso mi sembra doveroso far valere la nostra opinione... ragazzi andiamo a votare non diamogliela vinta per pigrizia...o perché dobbiamo andare al mare (sarà un caso che decidano sempre date in cui la gente preferisce andare al mare che andare a votare?? chiedetevelo...). Ci stanno tenendo allo scuro di tutto per non far raggiungere il quorum....facciamogli vedere che siamo attenti e non solo dei pecoroni!!
  163. Cristian - Intanto si deve votare... e per il si! intanto si deve dare un voto di reazione intanto si vota si e ancora si per dare una risposta a questo governo che è troppo sicuro di se... quando poi il popolo è di tutt'altra idea bisogna votare ora più che mai
  164. Realista Motivato - Andiamo tutti a votare. Votiamo in base alla coscienza, alle informazioni che abbiamo; votiamo anche se abbiamo dei dubbi; votiamo SI o NO ma andiamo a votare! Il voto è la base della democrazia. Chi cerca di fare sempre quello che vuole teme il voto, teme l'espressione delle idee dei cittadini. E' bene far capire che i cittadini vogliono poter scegliere, ed entrare nel percorso decisionale che determina il loro futuro.
  165. francesca - capisco la rabbia e la frustrazione per la consapevolezza che nulla dipenderà mai dal ns voto... ma dobbiamo votare il voto non è solo un dovere ma uno dei pochi diritti che ancora non hanno provato a toglierci !! E anche se solo x un giorno proviamo a credere che l'italia è anche nostra ... se non si vota ci auto priviamo dell'unico ns microfono... facciamo sentire la ns voce... il referendum esiste!! È un nostro diritto ed un dovere verso chi crede nella libertà!! Difendiamolo e difendiamoci ... e soprattutto votiamo: (e magari votiamo si si si si...)
  166. claudio - votiamo tutti si
  167. anonimo - mi sembra assurdo che per pura pigrizia nel non andare a votare, si scelga di privatizzare l'acqua, di tenerci il nucleare per non parlare del legittimo impedimento. Ma insomma non è meglio perdere quei 5 minuti, dopotutto stiamo parlando del nostro futuro.
  168. nik - facciamo viaggiare l'informazione sulla rete ognuno di noi almeno 5 mail ai nostri conoscenti chiedendo di fare uguale andiamo a votare numerosi
  169. anonimo - non vorrei passare per rivoluzionario ma ne ho veramente piene le scatole... Votare si... No.... Berlusconi... Casini.. Di Pietro... Bossi... Pannella... Ecc. Ecc. ecc. Ma vi rendete conto che sono sempre quelli!?!?!? Non e' ora di andare a bussare a qualche portone di questi signori e fargli veramente capire che noi italiani non ce la facciamo più? Vi ricordo che nel nostro parlamento c'è' gente che sta li da oltre 40 anni.. Non voglio fare nomi... E questo succede solo in Italia e in nessun altro paese democratico del mondo.... Noi giustamente ci domandiamo se nucleari si o no.... Acqua privatizzata si o no... Legittimo impedimento si o no.... Ma qualcuno sa dirmi a cosa serve votare? Chi o cosa devo votare? Si? No? Berlusconi? La sinistra che non ha neanche una persona che possa sembrare un leader e qualche idea buona? A prescindere dal mio orientamento politico ma rimpiango gli ultimi 2 grandi politici con la p maiuscola ovvero Berlinguer e Almirante....SENZA Di loro la politica ma soprattutto gli ideali in Italia non esistono più! Mi scuso dello sfogo.... Ma non se ne può veramente più... Forse e' proprio vero come dice qualche "vecchio" che si stava meglio quando si stava peggio
  170. skirb - ho letto dei commenti assurdi... altri intelligenti. volevo dire a chi pensa che non andando o andando a votare non cambi niente che il nostro voto è un diritto e un dovere. votando per il nucleare l'altra volta qualcosa si è fatto... fino a oggi non hanno riproposto la questione. oggi diremo di nuovo no al nucleare votando si. le scorie e le centrali saranno gestite bene? non diventeranno anche in Italia obsolete come in Giappone??? e chi smaltirà le scorie? secondo me la mafia! per l'acqua mi sembra assurdo solo il pensiero di privatizzarla... finiremo per comprare anche l'aria che respiriamo: apriamo gli occhi. anche contro il legittimo impedimento votiamo SI è pazzesco. l'Italia è il pagliaccio d'Europa... cerchiamo di cambiare qualcosa! ANDIAMO A VOTARE
  171. Alessandro - Io voto SI 3 volte. Non abbiamo progetti x fonti di energie alternative attuabili a breve! Io non voglio dipendere da nessuno! Quindi x il nucleare voto NO perché lo voglio. Certo, sarebbe stata meglio una centrale di quarta generazione ma, in caso di conflitto con chi i garantisce l'energia non voglio che abbiano la possibilità di ricattarci o di metterci spalle al muro a causa dell'energia. Dovremmo essere autonomi da anni e anni già. Se verrà presentato un progetto di energia alternativa valido e attuabile a breve ben venga, altrimenti mi va bene di adeguarmi agli altri paesi!
  172. claudio - ho quasi 80 anni - ma il 12 giugno ci sono - si si si si - forza giovani!
  173. Soso' - Vi prego, per il bene di tutti, ANDATE A VOTARE!! E' vero che ci fa sentire impotenti non ottenere i risultati da noi sperati (a causa di chi ci governa e lo fa vivendo bellamente sulle nostre spalle) ma se non dimostriamo di essere persone con un proprio cervello e con una ben precisa posizione, non lamentiamoci poi! Facciamoci sentire, facciamoci valere e non facciamoci trattare come burattini! E' questo che vogliono, basti pensare che era molto più semplice che si votasse NO per chi è contrario al nucleare etc... e SI per chi è a favore. Vogliono confondere le idee, pensate a una persona anziana, chi gli spiega questo "gioco di parole" ??? VOTIAMO
  174. Anonimo - inutile fare i referendum se poi fanno come gli pare e piace fate ridere i polli
  175. Carlo74 - Andiamo gente e votiamo SI 4 volte! Ma soprattutto raccomandiamoci con parenti, amici e conoscenti che loro facciano altrettanto! E se qualcuno ha il nonno di 85 anni a casa lo carichi in macchina e porti anche lui, in questo momento serviamo veramente, ma veramente tutti!
  176. Anonimo - Votate sempre SI a tutti i quesiti!!!!!! è importantissimo andate a votare tutti!!!!
  177. Non da anonimo - Ma da "italiani poareti" come diceva mio nonno... Che tristezza constatare che i metodi informativi su argomenti tanto importanti, ancora una volta hanno creato solo confusione e senso di impotenza! Ma anche questo rischia inconfutabilmente di finire a far parte della retorica più subdola e consolidata. Come sempre il cittadino si lamenta di trovarsi di fronte ad una scelta senza essere adeguatamente informato: ma cosa aspetta egli stesso a documentarsi, ad indagare, ad elaborare, a cercare di capire (od almeno acquisirne nozioni fondamentali) la tematica e l'argomento sul quale è invitato ad esprimere la propria opinione, prima che diventi il gesto estremo di una scelta relegata ad un segno da apporre su un foglio prestampato? E' ora di smetterla con i "non sapevo" e "non mi era stato spiegato"; oggi le possibilità di carpire informazioni non mancano: manca invece la volontà di cercarle. Talvolta è sufficiente cliccare su siti diversi da quelli puerili fatti di pubblicità, sport, gnocche al vento... Esistono anche pubblicazioni stampate che costano meno di una "magnata de polenta e osseti" o di una più chic "seduta happy hours". Ma si continua a limitarsi a vedere senza guardare e sentire senza ascoltare per poi su cosa meditare? Infine si va comunque a votare spudoratamente, senza alcuna vergogna. E c'è sempre qualcuno che continua a sostenere che in Italia si sta male!
  178. Diego - SI x 4 , migliaia di nonni e bisnonni (i nostri) sono morti in una pozza di sangue in mezzo al fango per farci votare, quindi IO ci vado! Ricordo a chi non vota che poi non si può e soprattutto non si DEVE lamentare di niente su quel che succede in Italia, perché quando è stato chiesto il suo parere non ha saputo far altro che fare scena muta
  179. Lucia - Il potere di legiferare in Italia è del Parlamento; il popolo ha un unico strumento diretto: IL REFERENDUM. Il quorum nasce con lo scopo di garantire la legittimità della norma in quanto espressione della volontà della MAGGIORANZA. A questo punto piuttosto che eliminare il QUORUM nei quesiti referendari (come propone qualcuno), io proporrei di inserirlo anche in tutte le altre espressioni di voto: Elezioni Amministrative, Provinciali, Regionali e Politiche... allora sì che se ne vedrebbero delle belle! L'Italia piomberebbe in un VUOTO AMMINISTRATIVO, un INTERREGNO che potrebbe servire per fare un po' di PULIZIA. Però non possiamo fare sempre la parte delle VITTIME. Se siamo governati da una classe Politica corrotta e incapace, è esattamente quello che ci meritiamo. La classe politica di un PAESE è la rappresentazione del popolo... Non siamo mica amministrati da extraterrestri! Personalmente sono candidata al consiglio comunale della mia città e in questo ultimo mese mi è capitato di sentire altri candidati che hanno ricevuto richieste di denaro o altro (scarpe o cellulari) in cambio del voto. Il VOTO COME MERCE DA BARATTARE! Questa è la morale che regna in ITALIA. Buon voto a tutti.
  180. Enzo Votate votate... Siate abbastanza resilienti a credere che tutto sia fatto per dare un buon benessere a noi popolo italiano, il voto è la prima fonte di trasmissione tra la classe dirigente e il cittadino non perdiamo mai la presa e stiamo uniti al nostro "SI", come quando accettiamo un giusto pensiero. BUON VOTO
  181. Anonimo - Spero che gli italiani non si tappino le orecchie e gli occhi anche stavolta. Se continuiamo così anche l'aria che respiriamo verrà tassata cosa faranno in quel caso questi italiani? si tapperanno pure il naso e la bocca? Dici "SI" perché non importa di che orientamento politico sei, l'importante è salvaguardare il bene comune. Chi non difende l'acqua ha un solo scopo, guadagnarci... Meditate gente, mediate
  182. Anonymous - Tranquillo non ci attaccheranno, chi ci deve vendere l'acqua non lo permetterà, anche perché la causa del terzo conflitto mondiale sarà il controllo dell'acqua, visto che il petrolio è quasi esaurito
  183. Tony - Per favore votate sii
  184. Guido da bs - Io voto e voto 4 si
  185. Giorgio - dovete andare a votare!!!!! Non capite che si stanno imbrogliando con i si ed i no perché se non si raggiunge il quorum al referendum voi avrete di conseguenza scelto no al referendum cosi passano tutte e 4 vi prego non possiamo sprofondare più in basso di cosi... (un appello al buon senso di tutti)
  186. arrabbiata - perché vi piace fregare la gente???? Votate si se non si e' favorevoli e no per dare il consenso^??? Mi sembra un modo per fregare le persone anziane... Siete una massa di imbecilli... Spero che siano tutti si si si si si
  187. Claudio - Credo che l'importante sia votare, si sono tutti scordati del referendum, chiedete in giro. mirano a non far raggiungere il quorum. bisogna che facciamo pubblicità più possibile, se possibile di far votare SI ma comunque di andare a votare, tanto se si raggiunge il quorum già si sa che è il si che passa, e di questo hanno paura!
  188. Bamboccione forzato - Loro si fanno i soldi inserendo parenti e amici dove c'è la pecunia, voi siete buoni e le chiamate lobby, per me è mafia, inoltre ostacolano, sia giovani che la famiglia con tutti i mezzi possibili, vi tolgano la patente, accolgono gli stranieri per creare una guerra tra poveri, siamo un paese vergognoso! Altro che 150 anni di Italia.
  189. Anonimo - Si si si si
  190. Antonio - SI SI SI SI
  191. Genny - Ho capito perfettamente le ragioni del SI ed a dirla tutta non è stato facile trovare le informazioni per poter decidere ma vorrei leggere le argomentazioni di chi vota NO, perché fin ora ho letto solo come voteranno ma senza dire perché
  192. Salvatore Berlino – Anche io voterò 4 volte SI e, cerchiamo di convincere i vostri amici, coloro che non sanno l´importanza di votare.. a votare.
  193. Anonimo - Io voto NO al nucleare. tutti voi siete pazzi di costruire le centrali se votate si-- volete come e successo in Russia che ancora c'è in giro le radiazione. io ho deciso di votare No al nucleare ed NO ai privilegi dei ministri e del premier. fate come volete e usate il cervello se per caso vince il si io mi vergogno di essere un vero italiano non per le offese vostre
  194. EDT per Anonimo - Non crei confusione: se si è contro i quattro provvedimenti si deve votare SI e non NO.
  195. Torino - SI SI SI SI da parte mia, di mia madre, di mia suocera che al di sopra dei loro 90 anni hanno capito l'importanza di queste abrogazioni e tante altre cose ancora
  196. Irene - Assolutamente quattro SI. In TV non si dirà mai nulla ma bisogna andare a votare assolutamente... in barba tutti coloro che sostengono che il voto non serve a nulla. E' forse l'unico metodo legale che ci è rimasto di poter fermare questi politici scandalosamente menefreghisti del bene comune.... VOTATE Sì Sì Sì Sì al referendum del 12 e 13 giugno
  197. Vinicio - Leggendo in questa bacheca il seguente commento, comincio a pensare che ci sia stata una campagna confusa:
    Anonimo - Non ho capito... si vota sì se si è d'accordo e no se si è favorevoli? e se fossimo contrari cosa diavolo si dovrebbe votare?
  198. Stefania - Ma io mi domando... siamo un popolo di lamentosi... non siamo capaci a far altro che lamentarci che le cose vanno male e quando ci viene chiesto di votare al referendum sento commenti del tipo "io non perdo io mio tempo...tanto non cambia nulla"... ma mi domando....se non andate in automatico il voto è NO!!.. se siamo cosi ignoranti non lamentiamoci... abbiamo quello che ci meritiamo! ...io il 12 andrò a votare...4 SI....se non fosse altro che x il futuro di mio figlio!
  199. (200esimo commento)S.M. - L'Italia è un paese ad elevato rischio sismico... in quale regione italiana vogliono far spuntare queste centrali nucleari? E le scorie? Siamo in grado di smaltirle? Ma perché non ci fermiamo un attimo a pensare... Parliamo di natura, di ambiente, di vita. Perché non si investe nelle fonti alternative? Perché certe soluzioni possono funzionare solo in altre realtà e non in Italia? Abbiamo l'acqua, il sole, il vento a cosa cavolo ci serve il nucleare? Perché dobbiamo imitare chi contribuisce all'inquinamento ambientale? Che mondo lasciamo ai nostri bimbi? Voto quattro volte Sì.
  200. Davide - Sono sempre stato contro il nucleare e sarò sempre contro il nucleare vi sono valide alternative, e poi in un paese come il nostro dove non si è ancora capito come affrontare l'emergenza rifiuti non vedo come si possa pensare si possa essere in grado di gestire un emergenza nucleare come, ad esempio, quella che stanno vivendo in Giappone. NO NUKE
  201. H. - Certo penso pochissimi vogliono la centrale come si dice "fuori da casa" però la Francia , La svizzera hanno centrali nucleari, se accade qualcosa a loro e come se accadesse a noi, non serve a nulla scrivere per esempio questo comune è denuclearizzato che casso centra! se esplode qualcosa siamo tutti nella m.... comunque! almeno cerchiamo di non comprare energia altrove. è un discorso molto complicato non si risolve con un referendum...
  202. Federica - Per quanto possa fare rabbia, il mondo del potere ha sempre funzionato in questo modo da secoli: pochi grazie al loro potere economico e politico cercano di limitare le libertà dei molti che non godono dei loro privilegi. Il loro obiettivo è ovviamente quello di aumentare ricchezza e potere che schiaccia ulteriormente noi povera gente normale in una spirale senza fine. I soldi, ovviamente, non li raccolgono dalle piante ma dalle nostre tasche che continuano a svuotarsi.. e il divario aumenta!! è così che funziona, inutile e improduttivo negarlo!! Loro lavorano ogni giorno per schiacciarci e continueranno, noi abbiamo 2 scelte: - lasciarci schiacciare passivamente, impoverire, privare dei nostri diritti e nostri sogni, dicendo tanto non cambia niente, perdo il mio tempo. - decidere di lottare, di lavorare ogni giorno nella direzione opposta alla loro, coscienti che niente viene regalato, soprattutto dai potenti. Io scelgo di lottare, non perché sono una sognatrice ma perché voglio realizzare i miei sogni, perché mi fa in......re che ci prendano continuamente per il.. ehmm..in giro, perché non credo nella fata turchina che migliorerà le cose con una bacchetta magica, la storia insegna: se vuoi qualcosa devi chiederla, pretenderla, urlare che la vuoi e che non smetterai di farlo finché non l'otterrai. non c'entra destra o sinistra.. c'entra la vita, la dignità, la felicità..
  203. Anonimo - Bisogna votare SI e soprattutto andate a votare tutti
  204. Ohohoh - VOTATE NO! W BERLUSCONI!!
  205. Sbianky - Federica ti adoro! perché non c'è altra gente che la pensa come te?! o almeno a me sembra molto poca...ma spero che aumenterà prima che sia troppo tardi. Stiamo diventando tutti schiavi del denaro! Fa schifo il mondo in cui viviamo, bisogna cambiare direzione!
  206. FANZ. - L'acqua è un bene di tutti pertanto non può e non deve essere privatizzata. Devono poterne usufruire (con parsimonia) tutti, dall'ameba al pachiderma. Per questo motivo voterò SI anche se l'abrogazione non riguarda tutta la legge ma solo alcuni articoli. Un altro si a cuor leggero lo darò per l'abrogazione del legittimo impedimento perché la legge come la morte livella tutto e tutti rendendoci uguali, altrimenti cancelliamo la scritta che sta nei tribunali che dice che la legge è uguale per tutti. Un legittimo dubbio nasce per il nucleare perché la Francia e la Germania hanno centrali nucleari (alquanto obsoleti) relativamente vicini al nostro Paese. Se succedesse qualche cosa l'olocausto sarebbe inevitabile anche per noi.
  207. Anonimo - Ma come... dall'estero si può votare...e chi invece è domiciliato in un'altra città no??? per esempio, una mia amica pugliese lavora in veneto, ovviamente non può tornare in puglia solo per votare...Perché ALLORA NON PUO' FARLO?? *_* ....non capisco!! Se c'è qualcuno che può darmi spiegazioni....
  208. Bobby64 - Propongo un referendum : Cacciare chi scrive i testi dei Referendum, voi siete d'accordo SI oppure NO. Questo è chiaro! Non capisco chi è quella mente bacata che partorisce i testi da scrivere sulle schede referendarie. Possibile chi in ITALIA neanche a livello istituzionale, siano concordi nello scrivere un testo comprensibile a tutti gli italiani? Poi dicono che siamo sospettosi, ma non è possibile che altri ci debbano istruire sulle risposte del quesito, altrimenti rischiamo di sbagliare è STUPEFACENTE! Cacciate quelle teste matte, con il loro incomprensibile linguaggio BUROCRATESE!!
  209. Sbianky - Federica ti adoro! perché non c'è altra gente che la pensa come te?! o almeno a me sembra molto poca...ma spero che aumenterà prima che sia troppo tardi. Stiamo diventando tutti schiavi del denaro! Fa schifo il mondo in cui viviamo, bisogna cambiare direzione!
  210. Anonimo - Indispensabile andare a votare; 1°: perché è un diritto x il quale i nostri predecessori hanno sputato sangue....e non voglio leggere di gente che non ha tempo da perdere... cosa dovete fare l'aperitivo????? 2°:perché è venuto il momento di fare capire a questi personaggi che noi non ci stiamo più a farci prendere in giro.. e col silenzio questo obiettivo non si raggiunge... capito!?!?!? tutti a votare 4 bei si.... forza!
  211. Angela - Se non andiamo a votare non abbiamo il diritto di lamentarci, piangerci addosso non serve a niente abbiamo questo strumento per esprimere la nostra volontà, usiamolo! se non lo facciamo siamo i primi a rinunciare alla democrazia ed a fare il gioco di chi vuole che tutto resti com'è con le centrali nucleari in casa l acqua bene comune pagato a privati senza scrupoli e politici delinquenti che continueranno a restare impuniti, è questo che vogliamo?
  212. Michela - Gente, come ho notato in alcuni, anche a me a primo impatto sembrava proprio un papocchio questo SI e questo NO. Poi però, ragionandoci un poco la logica viene oggettivamente a galla, poiché trattandosi di Leggi dello Stato già emesse dal Parlamento, la domanda che a noi elettori si pone, per ciascuna, è questa:
    VUOI ABROGARLA? E' chiaro che se non fossi per l'abrogazione direi NO! Se invece voglio contribuire ad eliminare queste storture legislative non mi resta che scriverete ... si -si - si - si... su tutti e quattro i fogli.
  213. Filippo - VOTARE SI se sei è contrari alla creazione di centrali nucleari in Italia, alla privatizzazione dell'acqua ecc. @anonimo. queste norme (su cui non mi pronuncio) erano già state proposte nelle alte sfere, ti chiedono se sei favorevole ad abrogarle, ovvero renderle impraticabili. SI = le voglio abrogare no = rendetele attive
  214. OMAR - Speriamo che vince Berlusconi, perché è il presidente del Milan e io sono Milanista
  215. Luciana - Gente, svegliamoci! Stiamo buttando alle ortiche la possibilità di far sentire la nostra voce. Il referendum è l' unica possibilità che abbiamo per esprimere il nostro pensiero, quindi sfruttiamo questa possibilità. Andiamo tutti a votare e soprattutto votiamo con quattro SI!
  216. Anonimo - Se vince il no... il prossimo referendum sarà sulla privatizzazione dell'aria!
  217. Rosella - Come cittadini secondo me è doveroso cercare di capire ed esprimere una propria opinione sia essa Si o NO. Per questo trovo vergognoso il silenzio che circola sui referendum. Ai vostri figli cosa direte " si mi hanno chiesto cosa ne pensavo ma non avevo voglia di pensarci!"I soldi li spenderemo comunque per le votazioni ma guarda caso preferiscono il silenzio al normale contraddittorio. Ma lo Stato non siamo noi cittadini? Forse che la gente ragioni con la propria testa fa PAURA? Continuano a dirci state tranquilli andate al mare al vostro bene ci pensiamo noi!! Io al mio futuro vorrò partecipare sapendo bene prima dove mi porteranno...
  218. SUSY - Sono una mamma che lavora e ho due bambini e vado a votare sia per me ma soprattutto per il loro futuro e per il futuro di tutti i bambini e naturalmente voto 4 si! coraggio mamme decidiamo noi il futuro dei nostri figli !
  219. Gabriella - Mi piacerebbe che tutti i quotidiani, tutti i giorni, da subito, dedicassero mezza pagina di giornale per informare i cittadini volenterosi e non. a tutti quelli che non si recano a votare: coraggio! non perdete la speranza. una eterna vigilanza è il prezzo della libertà.
  220. Anonimo - Andiamo a votare tutti si x un mondo più pulito e perché ognuno coscienziosamente giudica le sue proprie responsabilità verso gli altri
  221. Salvatore - Il nucleare andava bene 40 anni fa, adesso ci sono energie alternative e meno pericolose come il fotovoltaico e l'eolico, cosa a cui alcuni paesi nuclearizzati si stanno già convertendo. la Germania ha dichiarato che nel 2050 sarà autonoma sotto questo punto di vista e il Giappone dopo il recente disastro sta virando in questa direzione. NOI che dobbiamo ancora iniziare (siamo sempre in anticipo) perché impelagarci in qualcosa di obsoleto e pericoloso piuttosto che puntare direttamente su qualcosa di innovativo e salutare? Forse perché qualcuno si è già accordato con terzi per spartire una torta bella grossa? Chi lo sa? Per questo motivo io voterò SI.
  222. Anonimo - Voto tutti e 4 i referendum No
  223. MI CHIAMO FABRIZIOOO - Rechiamoci tutti al referendum e cerchiamo di migliorare (anche se in piccole parti ) questo nostro paese che sta finendo in rovina ! votiamo " si " per tutti e quattro i punti!
  224. Aldino - Al di là delle scelte sul sì e no è importante votare, non rinunciamo a questo diritto!
  225. Gianluca - Beh certo che è giusto votare quindi 2 si e 2no io la penso così e non mi permetto di dire agli altri come votare, al contrario di tanti commenti che ho letto VERGOGNATEVI
  226. Anonimo - Quindi bisogna dire NO
  227. Neo Sposi - SI SI SI SI. Sarà godurioso. Andate a votare. Ci sposiamo l'11/06/11. Abbiamo spostato la partenza del viaggio di nozze proprio per andare a votare.
  228. Tizy - Secondo me tanti voti saranno persi... mi chiedo perché devono mettere "Si" se non si è favorevoli e "No" se si è favorevoli, cioè da che mondo è mondo Si è Si e No è No!!!
  229. Sarah - Vergognatevi voi che dite "io non vado a votare"!! assurdo voler privatizzare l'acqua, vogliamo forse che diventi il nuovo petrolio??? non voglio dover pensare se poter bere un bicchiere di acqua fresca dal rubinetto o se mi viene a costare troppo! l'acqua è vita, tra un po' ci faranno pagare pure l'aria che respiriamo (a quel punto forse sarebbe meglio non essere mai nati) centrali nucleari: vogliamo forse fare la stessa fine di Chernobyl o Fukushima??? coloro che votano no sono dei pazzi irresponsabili!!! legittimo impedimento:
    sii la legge è uguale per tutti (magari) facciamogli vedere a quel branco di criminali che scaldano le poltrone a Roma e incassano un sacco di soldi (le nostre tasse!) e godono di una marea di privilegi! e per cosa??? per sparare un sacco di c.....e, comportandosi da neandertaliani, rozzi e maleducati, facendoci vergognare davanti al mondo intero, che ci sputtana (e non ha tutti i torti)!!! facciamogli vedere che siamo più forti di loro, restando uniti con la stessa convinzione: 12 e 13 giugno 2011: votiamo "si si si si" e non ce ne pentiremo!!!
  230. Anonimo - Questa si che è ignoranza
  231. Matteo - Mi auguro che questo referendum sia valido come gli altri, perché se non ricordo male in altre occasioni, in passato, dopo che il referendum era andato in un modo, successivamente il governo non ne ha tenuto conto. quindi è stato sperperato denaro pubblico, cioè nostro. l'Italia e gli italiani sono un paese da eliminare dalla faccia della terra. anch'io devo essere eliminato.
  232. Anonimo - SI SI SI SI
  233. Anonimo - Voto 4 SI e via al respingimento di questo governo che ci sta facendo diventare sempre più schiavi dei privati che si fanno le proprie tariffe e non possiamo fare altro che obbedire ai propri comandi come in fabbrica è ora di finirla dobbiamo tornare a lottare su tutti settori dal nucleare alla legge personale il 12 giugno io ci sarò
  234. ALESSANDRO - Bisogna andare sempre a votare perché il voto è il modo più forte per far sentire la nostra voce e far valere i nostri diritti, diritti che i nostri avi si sono conquistati con il sangue e la fatica e noi abbiamo il sacrosanto diritto di mantenerli ed onorarli, non possiamo farceli calpestare da questa classe politica Becera e Ladra che pensa solo a se stessa e hai propri interessi, impoverendoci, affamandoci e cercando di renderci ignoranti al fine di poterci manovrare più facilmente per far si che loro e i loro figli restino sempre li a speculare sulla nostra pelle...Dobbiamo votare e lottare per i nostri diritti costituzionali... e se vi riusciamo cercare di mandare a casa questa gentaglia che ha anche la pretesa di farsi chiamare " politici"...VOTATE "SI" o "NO" MA VOTATE VOTATE VOTATE
  235. Gian - Per quanto riguarda il nucleare, beh è una tecnologia instabile, una volta innescato il processo di fusione nessuno può spegnere il nucleo e può solo essere mantenuto ad una temperatura costante, le centrali nucleari italiane, MAI ATTIVATE per davvero, sono "dormienti" e da quasi-spente costano allo Stato milioni di euro all'anno per controllo e manutenzione. Vicino a casa mia, circa a 2 km, verrà attivata entro 6 mesi una centrale elettrica a biomasse, cioè con letame fermentato fino a produrre metano. La pupù puzza ma non ha mai ammazzato nessuno, è una delle tante energie alternative che abbiamo in Italia, che essendo un paese sottosviluppato è pieno di ehm...letame! Per l'acqua da privatizzare dico solo una cosa... come si fa a privatizzare una cosa che esiste in natura? nel senso che se ragioniamo così dovremmo privatizzare anche l'aria, la luce del sole, anche l'acqua del mare....etc... Per il legittimo impedimento non mi esprimo, certo è che se qualcuno degli adepti di ........ andasse ad esprimersi, non solo si raggiungerebbe il quorum ma sarebbe un segnale forte per far capire che chi lo ha votato lo sostiene nella sua battaglia personale contro la persecuzione. Per i suoi detrattori invece sarebbe un modo per fargli capire che anche se lo hanno votato, ora non sono più d'accordo. Pensate con il vostro cervello ed esprimete con il voto le vostre opinioni, non diventate degli zombie perché se non votate allora poi non avrete il diritto di lamentarvi!
  236. Name - Penso che sui primi 3 quesiti ognuno è libero di pensarla come vuole [anche se al giorno d'oggi sarebbe il caso di portare avanti una politica atta a potenziare le energie rinnovabili e ricordandosi che privato non è sinonimo di migliore come ci inducono a pensare] ma chi vota no all'ultimo farebbe bene ad andarsene in qualche paese in cui c'è la dittatura effettiva perché è evidente che è quello che vuole. in un paese democratico non ci dovrebbe essere nemmeno l'IDEA di fare una legge simile. e poi intanto votiamo, poi se continuano a fare come vogliono forse è il caso che ci arrabbiamo davvero e li mandiamo a casa [o al cappio!]
  237. Mauro - 12 e 13 Giugno, referendum; ritengo giusto andare a votare, è un nostro diritto; peccato che poi ci cambiano le carte in tavola e non è servito a nulla. Saranno altri soldi buttati al vento. Secondo me esistono due modi per cambiare le cose in Italia: o facciamo come ha fatto l'India con il governo Inglese (vedi Gandhi) o come stanno facendo i ribelli in Libia.
  238. Anonimo - Ma come fate a non capire che andare a votare è un dovere di cittadino e non una scelta?!?! Il referendum popolare è uno dei poche diritti che non ci hanno ancora tolto!! Non facciamo gli sciocchi e andiamo a votare!! ovviamente bisogna prima informarsi e capire bene x che cosa si sta andando a votare!!
  239. Anonimo - Immaginate l'acqua privatizzata... già da me la razionano ogni due giorni con la scusa che le tubature sono vecchie , non possono resistere per molte ore alla pressione e soldi non ce ne sono per cambiarle ..mi chiedo cosa farebbe un privato che adotta ancor di più la politica del risparmio ci lascerebbe a secco per una settimana?? e sul nucleare ?? hanno la faccia tosta di dire che non è pericoloso ma davvero pensano che siamo STUPIDI??... io voto SI e spero che tutti gli italiani facciano lo stesso
  240. Angelo - Sono Sardo, ho votato contro il nucleare molto tempo fa e volete che un Omino piccolo con i capelli ricresciuti male, mi faccia cambiare idea? L'ITALIA non ha Uranio per le sue centrali, quindi dovrebbe comprarle dall'amico fidato P..... (quello che gli ha regalato il lettone, in maniera da poter nascondere lì le scorie radioattive delle centrali dismesse /CAORSO; TRINO VERCELLESE; ecc. Ho rivotato contro il nucleare da poco, ma forse il resto dell'Italia non lo sa che è stato abrogato in Sardegna con quasi il 97% dei SI. A giugno andrò di nuovo e saranno altri quattro si, si, si, si perché da italiano e sardo mi vergogno di essere rappresentato nel mondo da politici come i nostri. Ohé ragazzi ma siam pazzi ? Si, si, si, si
  241. Ciro - Si si si si siamo italiani o no
  242. Veri italiani - Ci saremo in tanti per votare si al referendum del 12 giugno che nessuno conosce e che questi miserabili di politici non stanno pubblicizzando per i c.... loro
  243. Rina - I referendum sono abrogativi, è facile: sì se contrari, no se favorevoli. solo quelli costituzionali sono confermativi: il sì è sì, il no è no
  244. Davide - Io sono veramente schifato quando leggo che ci sono persone che si astengono dal voto. Queste persone, sarebbero le prime, che se fossero vissute nel 1800 si sarebbero ribellate alla legge e avrebbero voluto il suffragio universale.
    Ora che lo si ha, la gente, evita di andare a votare. Non ho parole. Detto questo, il nucleare è molto importante perchè guardiamoci in faccia, non avremo mai le energie rinnovabili nel nostro paese, quindi tanto vale renderci leggermente più idipendenti verso gli altri Stati. Poi non vi lamentate se le tasse crescono. In italia vogliamo tutto e lo vogliamo senza pagare e rimetterci nulla.
  245. Anonimo - SI SI SI NO
  246. Giancarlo roma - Bravo Angelo, sono con te, 4 SI tutta la vita!! quindi ragazzi non ci facciamo le famose p...e mentali, cerchiamo di rispettare il il prossimo andando a dire la nostra che sia SI! o NO! ma andiamo. Cerchiamo di non farci comandare in nome della nostra stupidità!
  247. Asterix - Andiamo tutti a votare, andiamo tutti a dare 4 SI. - Vi rendete conto cosa succederà se verrà privatizzata l'acqua? Il bene primario di cui tutte le persone hanno bisogno potrebbe esserci negato o fatto pagare migliaia di euro... - Per il nucleare anche se non le abbiamo noi le centrali le abbiamo intorno... ma immaginate dove potrebbero essere gettati i rifiuti nucleari con le mafie che ci sono in Italia... - Legittimo impedimento? e a cosa? Il presidente del consiglio ed i ministri dovrebbero essere l'esempio da seguire... e invece? Vogliono essere immuni dal comparire nei processi penali perché "questo non gli permette di svolgere le loro mansioni..." Non dovrebbero nemmeno sapere cos'è' un processo penale. Ci ritroviamo ad essere guidati da delinquenti e truffatori.... Io ho 20 anni e vedendo queste cose sto male perché non vedo un futuro...
  248. Io ho deciso di votare SI.
  249. MATTEO - Voto si non voglio nucleare e ancor meno le scorie che si paga per smaltirle e vengono sotterrate vicino casa
  250. Giuseppe - Si, 4 volte si, perché questi signori li paghiamo per fare i nostri interessi non i loro... anzi il bene del paese e della comunità. andiamo a votare anche per dare un segnale, ovvero che no ci siamo e siamo lo stato italiano.
ALTRI COMMENTI
Essendo giunti fin qui a ben 250 commenti sull'argomento, è stata creata un'altra pagina per ospitare i messaggi lasciati dai nostri lettori italiani.

Per leggere, dunque, dal 251esimo commento in poi leggi Commenti Referendum 2011, seconda parte.

Buona lettura!

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione