Assegno unico per le famiglie. Informazioni, requisiti e importi

Inizialmente messo da parte è stato poi inserito nella Legge di Bilancio 2021. Si tratta di una prestazione a favore delle famiglie con figli a carico, che includerà anche i lavoratori autonomi e chi ha un reddito basso.

L'Assegno unico e universale, approvato dalla Camera, rappresenta "un momento storico per il Paese" -come ha dichiarato la Ministra per le pari opportunità e la famiglia, Elena Bonetti- "Abbiamo voluto che fosse universale, per tutti i bambini. Unico, perché occorre più semplificazione. Stabile, ogni mese fino ai 21 anni, perché i ragazzi sono il nostro futuro da proteggere e accompagnare".

Il contributo (per il quale saranno stanziati 3 miliardi nel 2021 e il doppio nel 2022) inizierà ad essere erogato dal 1° luglio 2021. Può variare dai 50 ai 250 euro al mese per ogni figlio a carico che abbia meno di 21 anni.

L'assegno verrà percepito a partire dal 7° mese di gravidanza, per ogni figlio. Parliamo di circa 12,5 milioni di bambini, giovani. Mentre al momento, l'attuale sistema di assegni a sostegno delle famiglie (Anf), copre 4,2 milioni di nuclei familiari.

Finora esclusi, i lavoratori autonomi potranno dal prossimo anno beneficiare del nuovo assegno unico, forse già a partire da gennaio (tutto dipende dalle risorse disponibili).

L'importo, nel dettaglio, sarà tra i 50 e i 100 euro al mese, al quale verrà aggiunta una quota variabile in base alla situazione economica del beneficiario. Questa "aggiunta" tenderà a decrescere fino a scomparire nei casi in cui l'ISEE tenda a valori pari a 50-60.000 euro.

Un'altra differenza con l'assegno attuale riguarda i requisiti. Non si guarderà più solo al reddito ma all'ISEE, che tiene conto anche delle proprietà immobiliari, conti correnti ecc...

La novità rientra nel disegno di legge Family Act.

Famiglie, bambini

Risorse

  • Potrebbe essere utile dare un'occhiata ai contributi pensati per le famiglie e i genitori, nella sezione "Famiglia", con i vari Bonus (asilo, bebè, mamma domani...).

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione