Roma, Fori Imperiali senza auto: zona pedonale. Le alternative

Roma, città eterna, dove un tempo tutti i cittadini si muovevano a piedi o su un carro trainato da cavalli. Dove oggi, invece, il traffico è talmente congestionato che neanche si vedono più le strade; nelle ore di punta, se vista dall'alto, la città appare come un insieme di fiumi costituiti da veicoli quasi fermi, bloccati dagli ingorghi.

Ma come sarebbe affascinante, il centro di Roma, senza auto, con numerose aree riservate alle passeggiate e alle biciclette, con corsie adibite al passaggio di veicoli elettrici, trasporti pubblici non inquinanti. Una capitale "smart", dove il cittadino e il turista si devono solo preoccupare di ammirare i monumenti e gli edifici storici, senza aver timore di attraversare la strada o di respirare gas di scarico.
Sì, un sogno, al momento non realizzabile... ma vuoi mettere?


Dopo questo incipit futuristico, torniamo ai giorni nostri. Il Comune di Roma, dopo aver sperimentato anni fa il progetto di pedonalizzazione che riguarda via dei Fori Imperiali, lo ha poi reso definitivo.
La strada, infatti, è praticabile solo da biciclette e i mezzi dell'Atac, obbligati comunque a non superare i 30 km/h. L'area presa in considerazione dal provvedimento va da piazza del Colosseo a largo Corrado Ricci.

I taxi e i veicoli NCC potranno transitare da piazza Venezia a Largo Corrado Ricci viaggiando sotto i 30 km/h. In alternativa, in via di San Gregorio (direzione da via Labicana) e in via Cavour-via degli Annibaldi (direzione da piazza Venezia).

Percorsi alternativi per i veicoli
  • Da via del Teatro Marcello, verso la stazione Termini e l'Esquilino, per via IV Novembre, via del Quirinale e via XX Settembre;
  • Da piazza Venezia, verso San Giovanni, prendere via del Teatro Marcello, Circo Massimo, poi verso viale delle Terme di Caracalla o via di San Gregorio/via Labicana;
  • Via Cavour, ultimo tratto, verso Fori Imperiali, tra via degli Annibaldi e largo Corrado Ricci, solo per chi ha l'autorizzazione Ztl Centro storico;
  • Bus turistici: divieto di transito da largo Corrado Ricci a piazza del Colosseo, e tra piazza Venezia e largo Corrado Ricci (e viceversa)
  • Car Sharing: divieto di transito
Piano piano ci si sta muovendo verso la formazione del più grande parco archeologico urbano. Un obiettivo ambizioso, di grande respiro, un gesto doveroso verso la città più bella del mondo.

Informazioni
Numero unico: 06.57003 (da lunedì a venerdì ore 08-18)
Persone con disabilità: numero verde 800.154.451

Per maggiori dettagli, informazioni e per visionare la mappa dell'area con le zone interessate dal provvedimento, consigliamo di visionare il sito web del Comune di Roma dedicato alla mobilità: Romamobilita.it.

Per quanto riguarda i contatti è possibile scrivere online attraverso la sezione dedicata nel sito web riportato qui sopra. Inoltre è possibile comunicare utilizzando gli account ufficiale nei social network: @romamobilita sia su Twitter che su Facebook.

Segue articolo precedente

Questo esperimento è partito lo scorso 28 giugno e prevede inoltre il prolungamento di un'ora della Ztl nel centro storico (varchi in funzione fino alle ore 19.00), che comprenderà anche via del Cardello e via del Colosseo.

Nello stesso periodo, fino al 31 agosto, tutto il tratto storico di via dei Fori Imperiali sarà resa pedonale, oltre alla domenica e ai giorni festivi, anche il sabato nella fascia oraria 09-19. Il divieto di transito ai veicoli sarà allargato anche a via di San Giovanni in Laterano, nel tratto piazza del Colosseo-via Ostilia, e piazza del Foro Traiano.

Il progetto non si esaurisce solo con il blocco del traffico nell'area. Infatti è stata realizzata una struttura in pvc che riporta il rilievo della Colonna Traiana, dando modo a chiunque di consultare, fino al termine del mese di settembre, le antiche raffigurazioni scolpite sulla famosa colonna.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione