Reddito di cittadinanza: requisiti, come fare domanda

Se ne parla ormai da anni e, in particolare, dal giorno delle ultime elezioni. Dopo mesi di parole, idee e proposte, eccoci infine giunti al momento clou. Il famoso Reddito di cittadinanza, l'agevolazione economica con percorso di inclusione lavorativa, diventa realtà.

La data ufficiale è quella odierna, mercoledì 6 marzo 2019. Il primo giorno in cui si può presentare la richiesta.

Come funziona? Quali sono i requisiti? Come si fa la domanda?

Andiamo con ordine.
Il Reddito di cittadinanza (RdC) prevede un sostegno economico associato ad un percorso di ricerca lavorativa. Il richiedente dà l'immediata disponibilità al lavoro e l'adesione ad un percorso personalizzato per l'inserimento lavorativo, l'inclusione in un servizio di comunità, la riqualificazione professionale o il proseguimento degli studi.

Quali sono i requisiti del Reddito di cittadinanza?
  • Essere cittadini italiani o dell'Unione Europea; altri cittadini: lungo soggiornanti, residenti in Italia da dieci anni, con gli ultimi due in modo continuativo
  • ISEE (aggiornato) sotto i 9.360 euro
  • Valore patrimoniale immobiliare, escludendo la "prima casa", sotto i 30.000 euro
  • Valore patrimoniale finanziario sotto i 6.000 euro per single, e fino a 10.000 in base al numero di componenti della famiglia. 1.000 euro in più per ogni figlio oltre al primo. 5.000 euro in più per persona con disabilità.
  • Reddito familiare sotto i 6.000 euro all'anno (per single). Per più componenti si deve moltiplicare 6.000 per 0,4 (per ogni altro componente maggiorenne) e per 0,2 (per ogni minorenne in più). La soglia limite sale a 9.360 se si vive in affitto.
  • Nessun familiare deve possedere autoveicoli immatricolati nei 6 mesi precedenti alla domanda, veicoli con cilindrata sopra i 1.600 cc o motoveicoli sopra i 250 cc immatricolati nei due anni precedenti, navi o imbarcazioni da diporto.
  • Nessun familiare deve aver lasciato volontariamente il proprio lavoro negli ultimi 12 mesi, tranne il caso di dimissioni per giusta causa.
Il Reddito di cittadinanza è compatibile con la NASpI (indennità di disoccupazione già in vigore).

Come fare domanda
  • Scaricare il modello INPS da compilare: Domanda Reddito/Pensione cittadinanza.
  • Presentare richiesta online (vedi sotto in "Risorse"), accedendo con il proprio SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).
  • Oppure presso i CAF o gli uffici delle Poste Italiane.


Scadenza
  • Si deve fare richiesta a partire dal 6 marzo 2019.
    Per avere già il contributo ad aprile, fare domanda entro il 31 marzo.
Come e quando avviene il pagamento?

L'Inps valuterà tutte le domande e comunicherà l'esito della richiesta, segnalando tempi e modi per il ritiro della Carta del RdC, rilasciata dalle Poste Italiane e sulla quale verrà erogato l'importo spettante.

Con la carta si possono:
  • acquistare beni e servizi
  • fare bonifici per muto o affitto
  • prelevare contanti fino a 100 euro al mese (l'importo aumenta all'aumentare del numero dei componenti della famiglia)
Quanto spetta?

Il Reddito di cittadinanza varia a seconda della situazione del richiedente.
Viene suddiviso in due parti: una quota calcolata in base al reddito e al numero di componenti del nucleo; una seconda quota per l'affitto (massimo 280 euro al mese) o per il mutuo (massimo 150 euro al mese).

Facciamo due esempi
  • Single
    fino a 500 euro al mese per il reddito
    fino a 280 euro al mese per l'affitto
    Totale: fino a 780 euro al mese
  • Famiglia (due adulti e due minorenni)
    fino a 900 euro al mese per il reddito
    fino a 280 euro al mese per l'affitto
    Totale: fino a 1.180 euro al mese
  • Famiglia (due adulti e un figlio minorenne, un figlio maggiorenne)
    fino a 1.000 euro al mese per il reddito
    fino a 280 euro al mese per l'affitto
    Totale: fino a 1.280 euro al mese
Inclusione lavorativa o sociale

Entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta, la famiglia viene convocata dal Centro per l'Impiego di riferimento. Si dovrà sottoscrivere la Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro (DID) e il Patto di Lavoro. Gli esclusi da tale percorso saranno indirizzati verso i servizi del Comune, con il Patto per l'inclusione sociale.

Il Reddito di Cittadinanza viene interrotto se non si accetta almeno una delle tre offerte di lavoro proposte, oppure la prima offerta in caso di rinnovo.

Chi viene escluso dal RdC?
Ovviamente verranno esclusi anche coloro che presentano dati falsi.

Durata del Reddito di Cittadinanza

L'intero percorso economico e di avviamento lavorativo durerà un anno e mezzo (18 mesi). Dopodiché verrà interrotto per un mese e ripreso per altri 18 mesi.

Chi vuole mettersi in proprio potrà contare su un supporto economico aggiuntivo pari a 780 euro (valore massimo) al mese per sei mesi.

Ecco una video guida sul Reddito di Cittadinanza


Risorse
Ricordiamo che, per presentare domanda, sono indispensabili l'ISEE e lo SPID (la propria identità digitale richiedibile online attraverso diversi canali).

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione