Elezioni politiche 2018, programma del PD (Partito Democratico)

Quest'oggi ci occupiamo del programma stilato dal PD, il Partito Democratico. Pian piano, avvicinandoci alle prossime elezioni politiche (2018), stiamo conoscendo meglio le idee e le intenzioni delle diverse forze politiche in gioco.

Ricordiamo, come sempre, che si voterà domenica 4 marzo, dalle 07 alle 23, presso i seggi elettorali di pertinenza. La prima verifica da effettuare, per poter far valere il proprio diritto di voto, riguarda ovviamente la tessera elettorale (siamo in regola? Sappiamo dov'è? Abbiamo finito lo spazio per i timbri? E il documento d'identità è valido?).

Bene, passiamo ora alla sostanza.

Il Partito Democratico (PD) è guidato dal segretario Matteo Renzi, già capo del Governo (successore di Enrico Letta e precedente a Paolo Gentiloni). Lo schieramento di centrosinistra si presenterà alle elezioni con alcune alleanze. Ad esempio con "Più Europa", "Civica Popolare con Lorenzin", "Insieme", anche se i loro simboli saranno separati nella scheda elettorale, a differenza di altri partiti che si presenteranno uniti, con un unico simbolo, rappresentativo della coalizione.

Questo cosa significa? Nel primo caso, le liste potranno restare "indipendenti" all'interno della coalizione se supereranno il 3% (quota di sbarramento), altrimenti, sotto il 3%, dovranno cedere i voti all'alleato "maggiore". Quindi, se ad esempio "Insieme" raggiungesse solo il 2%, non andrebbe in Parlamento ma cederebbe tutti i voti al PD. Così gli altri alleati.

Dopo questa premessa, possiamo finalmente segnalarvi il programma politico del Partito Democratico. Sul sito internet ufficiale troviamo subito i riferimenti che ci servono.

Logo Partito Democratico
Potrete consultare due versioni. Una integrale, completa, e l'altra ridotta, una sintesi con i punti principali. Trovate i rispettivi collegamenti, al documento in formato pdf, qui in basso, a fine testo.

La copertina si presenta con un trucco tricolore sul primo piano di una persona. In evidenza la scritta "Più forte, più giusta. L'Italia".

Dopo la premessa inizia l'elenco degli argomenti principali, con le varie proposte.

Tra i temi: "Lavoro di qualità, non assistenzialismo", "Tagliare le tasse alle famiglie, non ai milionari", "Investire sull'Italia", "La società della conoscenza", "La svolta ambientale", "Prendersi cura delle persone", "Un Euro in sicurezza, un Euro in cultura", "La macchina pubblica", "Verso gli Stati Uniti d'Europa".

Infine lo slogan "Nessuna promessa, un programma credibile".

Risorse
Chiudiamo con la solita raccomandazione, che leggerete sotto ogni nostro articolo sulle elezioni. Votare è importate ed è un dovere, anche se non troviamo un riscontro positivo tra le forze politiche. Chi non vota lascia decidere ad altri per la propria vita, il proprio lavoro e le proprie idee.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione