Tasse, agevolazioni per Comuni colpiti dal maltempo

Articoli sul tema

Fisco sospeso per alluvionati 
Sospesi pagamenti e adempimenti tributari per i contribuenti (con e senza Patita IVA) che hanno la residenza nei luoghi colpiti dall'alluvione dell'inverno trascorso, in Emilia Romagna dal 4 al 7 febbraio. Le scadenze sospese riguardano il periodo tra il 4 febbraio e il 30 settembre (anche perle cartelle fiscali degli agenti della riscossione e gli accertamenti esecutivi (15 Maggio 2015).

Alluvioni ottobre: rinvio scadenze tasse per Comuni coinvolti (elenco)
Come avremo ormai saputo, grazie alle puntuali e continue informazioni giunte attraverso telegiornali, quotidiani e siti internet, l'Italia, negli ultimi giorni, è stata attraversata da un devastante perturbazione meteorologica che ha portato a gravi conseguenze sul territorio.
Tutto è iniziato con le piogge incessanti e le conseguenti alluvioni che hanno messo in ginocchio gran parte della regione Liguria, soprattutto nelle province di Genova, Savona e La Spezia.
Poi i nuvoloni hanno attraversato gli Appennini e creato altri danni nel sud del Piemonte, nella provincia di Alessandria. E dopo in Toscana, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Ora che la situazione si è un po' attenuata per quanto riguarda il maltempo, si iniziano a fare i conti dei danni, che sicuramente saranno particolarmente elevati. Nel frattempo, però, molti cittadini e imprenditori sono alle prese con la ricostruzione e la messa in sicurezza di edifici, strade, terreni distrutti.
Per questo motivo il Governo, in collaborazione con il Ministero dell'Economia, ha deciso di venire incontro agli abitanti delle zone colpite, posticipando loro le scadenze per il versamento delle tasse e dell'Iva.
L'elenco dei Comuni coinvolti dalla proroga dei termini pagamento imposte è stato divulgato ed è riportato qui sotto. Non è definitivo; man mano che giungeranno nuove segnalazioni dai Comuni, il Governo aggiornerà la lista. In questo caso saranno aggiunti i nuovi nomi anche in questa pagina.
Le scadenze differite sono quelle che cadono nei giorni successivi al 16 ottobre

 (16 / 10 / 2014).

Tasse sospese in Sardegna. Elenco comuni coinvolti dall'alluvione
Il Governo Italiano fa sapere direttamente da Palazzo Chigi che la Sardegna sarà agevolata per quanto riguarda le scadenze fiscali.
Nello specifico, i Comuni sardi coinvolti dal nubifragio dei giorni scorsi (l'elenco è reperibile nell’ordinanza del 22 novembre del Commissario delegato per l’emergenza: vedi sotto) non saranno interessati, temporaneamente, dagli obblighi relativi al versamento delle tasse.
Lo stesso vale per le cartelle dei pagamenti consegnate dagli agenti della riscossione.
Il periodo durante il quale saranno sospese tali procedure, adempimenti, va dal 18 novembre e al 20 dicembre 2013.
A questo scopo il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, ha sottoscritto un decreto.
In seguito, tramite altro decreto, verranno fornite le necessarie informazioni e indicazioni per mettersi in regola con i pagamenti ora sospesi.
Elenco Comuni coinvolti nell'alluvione
Provincia di Olbia-Tempio: Arzachena, Berchidda, Buddusò, Golfo Aranci, Loiri Porto San Paolo, Monti, Olbia, Oschiri, Padru, Sant’Antonio di Gallura, Telti;
Provincia di Nuoro: Bitti, Dorgali, Galtellì, Irgoli, Loculi, Lodè; Lula, Nuoro, Oliena, Onanì, Onifai, Orgosolo, Orosei, Posada, Siniscola, Torpè;
Provincia di Oristano: Gonnostramatza, Marrubiu, Masullas, Mogoro, Palmas Arborea, San Nicolò D’Arcidano, ,Simaxis, Solarussa, Terralba, Uras;
Provincia di Cagliari: Armungia, Ballao, Decimoputzu, Escalaplano, Siliqua, Vallermosa, Villaputzu, Villaspeciosa;
Provincia Medio Campidano: Gonnosfanadiga, Guspini, Pabillonis, San Gavino Monreale, Sanluri, Sardara, Villacidro, Villanovafranca;
Provincia Ogliastra: Arzana, Lanusei, Seui, Talana, Tortolì, Ussassai, Villagrande Strisaili;
(04 / 12 / 2013)

Emergenza neve, no sanzioni del fisco per ritardi pagamento tasse
Una buona notizia dal Fisco italiano: i cittadini, che risiedono nei territori coinvolti dalle forti nevicate delle ultime settimane, non subiranno sanzioni per i pagamenti in ritardo delle tasse dovute. (Fonte Agenzia delle Entrate - 11 / 02 / 2012)

Maltempo: stato calamità naturale, non di emergenza
La Regione Marche chiede il riconoscimento dello stato di calamità naturale e non lo stato di emergenza, che rientrerebbe nel Decreto Milleproroghe, con costi sulle spalle dei cittadini. (Fonte Regione Merche - 08 / 02 / 2012).

Maltempo neve, ferrovie: rimborso biglietto treno
I problemi, causati dall'emergenza neve e riscontrati dagli utenti, che hanno impedito agli stessi di viaggiare sui treni Trenitalia, possono chiedere il rimborso del biglietto (100% dell'importo) entro il 31 marzo 2012.
Online è possibile trovare informazioni consultando il portale trenitalia.com, sezione "Informazioni per chi viaggia". Rimborso anche presso le biglietterie.
Informazioni contattando l'assistenza al numero 89.20.21 oppure via email a rimborsi@trenitalia.it (segnalando il codice PNR dei biglietti).
(08 / 02 / 2012)

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione