Assicurazione auto, calcolo preventivi online con Tuopreventivatore

Anni fa trovammo sui siti internet istituzionali un servizio davvero utile per il cittadino. 
In una "giungla" di offerte proposte sull'assicurazione dei veicoli (auto e moto), è sempre difficile orientarsi e capire quale sia la migliore per i nostri interessi. 
Quello realizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico è gratuito e disponibile per tutti online.

Si chiama TuoPreventivatore e dà la possibilità di ricercare diverse offerte proposte dalle compagnie di assicurazione e di confrontarle per capire quale sia più vicina ai desideri dell'utente.

Per iniziare si deve compilare un breve modulo anonimo, dove serve esclusivamente un indirizzo email, utilizzato poi per l'inoltro dei risultati.

Una volta registrati è sufficiente inserire alcuni dati relativi alla situazione assicuratrice (rintracciabili sul più recente attestato di rischio sul libretto di circolazione) e scegliere i servizi che si intende associare al proprio veicolo.

Vi sono la formula tariffaria bonus malus, massimale minimo di legge, tipologia di "guida libera" (viene assicurato chiunque si trovi a guidare), "guida esperta" (rivalsa per chi guida sotto i 26 anni).

Tuopreventivatore fornisce dunque numerosi preventivi che vincolano la compagnia assicuratrice a "bloccare" per 60 giorni l'offerta scelta. Ovviamente il preventivo non equivale all'acquisto vero e proprio. Si dovrà poi contattare l'agenzia per stipulare il contratto, presentando il preventivo ottenuto.
  • online su TuoPreventivatore
  • via email tramite l'indirizzo di posta elettronica: tuopreventivatore.info@sviluppoeconomico.gov.it
  • Pasquale
    Salve mi chiedevo se il governo Italiano voglia trovare soluzioni per le polizze assicurative delle auto e delle moto visto che hanno dei premi vertiginosi e questo grazie alle truffe fatte dagli assicuratori stessi dei periti e dalle persone disoneste, per i cittadini onesti l'unica soluzione è di evitare di fare l'assicurazione perché a volte il costo è pari a due mesi di paga di un operaio, perché non costringete le assicurazioni a distinguere gli assicurati così una volta per tutta si può arrivare a una cosa utile che darà un po di fiducia nel governo.
    Sono da un mese in ferie per aiutare la mia azienda che per il momento non ha lavoro vedo le facce delle persone per strada sono piene di rabbia i problemi sono tanti, ma cosa aspettate che si arrivi a un punto tragico, molte aziende italiane nel mio campo danno lavoro ai rumeni che costa meno ma il rendimento e la professionalità non è uguale a un italiano, ma conta il risparmio è giusto stare in Europa e essere in competizione con paesi dove il costo del lavoro e della vita è di un terzo di quella Italiana.
    L'Italiano è stanco di avere queste umiliazioni da parte dello Stato Italiano che non tutela il suo popolo, concludo ora è tempo che chi governa dia delle soluzioni rapide e di polso per riportare gli Italiani a non essere facili prede di cattivi pensieri.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione