Detrazioni fiscali casa: risparmio energetico e ristrutturazione

Anche nel 2019, come riferito nella Legge di Stabilità, saranno prorogate le detrazioni Irpef e Ires previste dal decreto e che riguardano la "Riqualificazione energetica degli edifici" (si può recuperare il 65% dei costi) e la "Ristrutturazione edilizia", nonché il "Bonus mobili" (detrazione al 50%) e il "Bonus verde".

Inizialmente il termine ultimo per usufruire delle agevolazioni era la fine dello scorso anno; adesso, invece, viene fatto slittare. La nuova scadenza è stata fissata al 31 dicembre 2019.

Per poter usufruire dell'agevolazione economica è necessario inserire, le spese sostenute, direttamente nel modello 730 (o nel modello Unico).

L'agevolazione riguarda gli

Lavori di ristrutturazione e interventi che migliorano l'efficienza energetica nelle singole abitazioni e nelle parti comuni del condominio o su tutte le unità immobiliari del condominio. La detrazione verrà suddivisa in dieci anni. Una volta fornita la documentazione, non sarà più necessario ripresentarla gli anni successivi.

Detrazione risparmio energetico al 65%
    Informazioni sul risparmio energetico
    • per le spese sostenute a partire dal 6 giugno 2013
    • acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, fino a 100.000 euro (detrazione). Risparmio di energia primaria (Pes) pari almeno al 20 per cento
    • detrazione al 50% per spese (acquisto e posa) di finestre comprensive di infissi e schermature solari nonché sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza maggiore o uguale alla classe A
    • detrazione al 50% per acquisto e posa di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino a 30.000 euro (detrazione).
    Detrazione ristrutturazione al 50%
    Spese fino a 96.000 euro per unità immobiliare, per le spese sostenute dal 26 giugno 2012.

    Bonus verde al 36%
    Spese fino 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo, sostenute anche nel 2019 per interventi di "sistemazione a verde" di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, nonché alla realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.
    Detrazione anche per spese relative a lavori effettuati su parti comuni esterne degli edifici condominiali, fino a 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo.

    Bonus Mobili
    Per le agevolazioni (detrazioni) relative a mobilio ed elettrodomestici, leggi Bonus Mobili.

    Risorse
    Nota bene
    Non importa quando partono gli interventi. Fa fede la data del pagamento (criterio di cassa) per persone fisiche, esercenti arti e professioni, enti non commerciali o la data di fine lavori (criterio di competenza) per imprese individuali, società e enti commerciali.

    Non vengono menzionate le misure antisismiche
    In passato vi era la detrazione al 50% per l'adeguamento antisismico degli edifici, per contrastare rotture dovute alle scosse di terremoto.
    • Paolo
      Posso comprare i mobili della cucina compresi gli elettrodomestici prima della ristrutturazione quasi in atto grazie.
    • Per Paolo
      Salve, qui sopra in alto trova il collegamento (in colore blu) all'articolo più recente riguardante le ultime detrazioni fiscali, mentre per il mobilio le conviene leggere il Bonus mobili, altro nostro articolo scritto sull'argomento.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione