Intossicazione? Come riconoscere i funghi velenosi (Guida)

Riproponiamo un articolo di quasi sei anni fa, particolarmente utile e sempre di attualità. Attenzione alla vostra raccolta funghi!

Una bella passeggiata in montagna, in mezzo ai boschi. Tra un albero e un altro ecco spuntare diversi tipi di funghi. L'invito è allettante, si pensa subito a un bel risotto. Facciamo un po' di scorta, prendendo a caso tra quelli che troviamo a terra. Dopodiché, a casa, iniziamo a pulirli e a utilizzarli per una bella cena con la famiglia.

Passa qualche ora e tutti iniziano ad avere forti mal di pancia. Si chiama il 118 per verificare cosa sia successo e trovare una cura.

Ecco. Questo potrebbe accadere quando si raccolgono i funghi, senza conoscerne le diverse tipologie. Non tutti, infatti, sono commestibili e il rischio dell'intossicazione è dietro l'angolo.
Se non avete la possibilità di far verificare il vostro "bottino" ad un esperto, cercate d'informarvi bene, prima di procedere con il menù.

Il Ministero della Salute invita i cittadini a stare particolarmente attenti. Alcuni decessi degli ultimi anni e i trapianti di fegato resi necessari dall'assunzione di funghi velenosi, ha indotto il Governo a prendere provvedimenti, fornendo almeno delle linee guida da seguire per gli appassionati di questo prodotto da bosco.

Non intossicarti la vita. Informati prima.

Qui vi segnaliamo due utilissime guide in formato pdf da scaricare, salvare sul computer, leggere con attenzione ed eventualmente stampare per poterle portare con sé alla prossima gita a funghi.
Oppure, se avete uno smartphone o un tablet, potete scaricare una App creata appositamente: Edicola Salute.

Sul sito del Ministero della Salute (www.salute.gov.it), nella sezione "Temi e professioni", trovate molte altre informazioni, come ad esempio la lista di Ispettorati micologici presenti in Italia, per ulteriori chiarimenti o gli ospedali specializzati nelle intossicazioni da funghi. Attraverso la funzione "cerca nel sito", potete trovare tutti gli argomenti che desiderate sulla salute.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione