Statistiche fumatori in Italia, minimo storico: in aumento sigarette fai da te

Da uno studio divulgato dalla Doxa, su richiesta dell'Osservatorio Fumo alcol e droga dell'ISS (Istituto Superiore Sanità), è emerso un dato interessante per la salute degli italiani.

Sembra che il fumo di sigarette sia in diminuzione.

  • 22,7% del totale (sopra i 15 anni) nel 2011
  • 20,8% del totale (sopra i 15 anni) nel 2012
Vale a dire un calo che porta a 10,8 milioni di fumatori.

Diminuzione più accentuata per le donne (- 2,4%).

Il fumatore medio consuma tredici sigarette ogni giorno. In Italia si fumano, quotidianamente, 140 milioni di sigarette. In calo la vendita di tabacco (-1,8% dal 2010 al 2011).

Chi fuma, invece, non ha diminuito il consumo di sigarette, anche se siamo in piena crisi economica. Il 76,2% dice di stare bene a livello di salute.

Tabacco sfuso, sigarette fai da te.
Questo prodotto, invece, è in aumento. In particolare tra i ragazzi che, sempre di più, preferiscono farsi da soli le sigarette con tabacco, cartine e filtri. Il vantaggio economico è notevole, si spende circa la metà rispetto alle sigarette preconfezionate.
Usa il tabacco in questo modo l'8,5% degli italiani (nel 2011 era del 3,4%).

La buona notizia è che il numero di fumatori ha toccato il minimo storico degli ultimi 50 anni.

02 / 06 / 2012

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi il tuo commento qui sopra, seguendo le indicazioni per la pubblicazione